instaNews
instaNews > Recensioni > Accessori > Recensione Zaino Inateck per Laptop

Recensione Zaino Inateck per Laptop

Dopo lo zaino fotografico, ho utilizzato per altrettanto tempo anche questo zaino più informale ed allo stesso tempo a modo suo interessante.

Img 1968.jpeg

Sugli zaini sono abbastanza un Rompiscatole ed allo stesso tempo pretendo che non facciano male, che siano ben predisposti nell’uso quotidiano e che contengano tutto il necessario per poter lavorare ogni giorno.

Avevo provato questo stesso modello diversi anni fa, ma Inateck è riuscita ad aggiornare e rendere leggermente migliore nel suo complesso questo prodotto.

Le tasche a disposizione sono sostanzialmente due. La centrale permette di inserire il nostro laptop, fino a 15,6”, un tablet ed eventualmente anche una serie di libri (ma non troppi). Il notebook devo dire che vi entra abbastanza tranquillamente anche con una custodia a sua protezione, ma non potrete portarvi più di un paio di libri in aggiunta ad esso per cui valutate al meglio cosa inserire al suo interno. Passando invece alla zona anteriore invece devo dire di essere rimasto ben sorpreso dalla possibilità di poter gestire nel miglior modo possibile vari generi di prodotto. Da inserire uno smartphone, una serie di monete chiuse da una cerniera, delle penne ed eventualmente dei tablet di piccole dimensioni o un e-reader. Comodo il supporto ed il passaggio per un powerbank con integrata la possibilità di avere a disposizione

A differenza del modello precedente qui abbiamo l’introduzione di quelle piccole novità ma sicuramente ben viste da tutti gli utenti. In primis una colorazione di grigio più scura che permette di avere un dispositivo maggiormente meno facile da andare a sporcare nell’uso di tutti i giorni alla fine. In secondo luogo poi è stata aggiunta la più classica delle stringhe sulle bretelle da appoggiare sulle spalle che permettono all’utente di avere una maggiore trazione sebbene il bilanciamento non sia uno degli aspetti migliori di questo zaino. Non è complemented scomodo ma nel mio caso, con una altezza di 1,87 metri ed un notebook, più un iPad e la varia civetteria, spesso mi ritrovavo ad avere uno zaino sbilanciato all’indietro. La trazione offerta dalle stringhe non era sufficiente visto che alla fine avevo fastidì nella zona del petto.

Conclusioni:

Si tratta di un prodotto che ha alcuni pregi ma non fa per me. È fin troppo stretto per le mie aspettative e sicuramente una tasca centrale anziché due avrebbe giovato meglio all’esperienza d’uso e garantito una migliore capacità di carico. Ci sono valide alternative a mio avviso ed anche più belle dal punto di vista estetico e funzionale.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato instaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.