Accessori

Recensione: Avantree D18 dual driver

dsc02013

Da qualche giorno abbiamo in test un paio di auricolare della Avantree molto particolari e che ci hanno stupito per moltissimi aspetti e deluso per altri. Nello specifico parliamo del modello Avantree D18, delle cuffie dual driver che riprendono quella tecnologia già vista con le precedenti Xiaomi Hybrid recensite diversi mesi fa.

Partendo dalla confezione di vendita possiamo tranquillamente dire che l’azienda non ha badato a spese in ambito di accessoristica fornendo i soliti gommini per gli auricolari da ricambiare in base alla propria conformazione ed una custodia, forse leggermente piccola, in cui riporli per il trasporto quotidiano.

Il lato estetico risulta abbastanza curato sebbene tra le mani sembra quasi di avere un prodotto un po’ troppo plasticoso. Il rivestimento adottato sia per il cavo che per gli stessi padiglioni purtroppo da in mano questa sensazione particolarmente strana e che, magari dopo un corsetta, vi farà appiccicare le cuffie fra le mani.

Ottima l’idea di inserimento nel padiglione auricolare attraverso un leggero irrobustimento del cavo di connessione. Sembrano quasi degli auricolari Bluetooth da corsa ma con il cavo. Nel complesso si tengono appoggiate anche per ore senza creare il minimo fastidio.

Spostandoci a parlare della qualità sonora devo dire di essere rimasto piacevolmente sorpreso. I suoni sono decisamente ben riprodotti con una tendenza generale verso gli alti. Con canzoni che spingono in questa direzione si riesce ad apprezzare al meglio il loro aspetto generale, anche se un pelo di bassi in più non avrebbe fatto male, anzi.

Conclusioni:

Nel complesso sono degli auricolari che mi sento di consigliare e che rientrano in quella categoria di prodotti che sono considerati ottimi ad un giusto prezzo. Avantree ci tiene al proprio cliente e questo lo si nota direttamente in fase di apertura della scatola. Non mi fa impazzire il rivestimento in plastica che, ahimè, fa perdere molto dell’appeal verso queste cuffie. A 29,99 euro sono decisamente delle cuffie interessanti che però entrano decisamente in concorrenza con le Xiaomi citate in apertura di recensione; a loro vantaggio va sicuramente un miglior confort mentre di contro abbiamo un prezzo che si aggira dai 10 euro in su a discapito proprio di queste Avantree. Io le sto usando insieme alla mia PS4 per giocare senza disturbare nessuno e le trovo veramente eccezionali, così come per ascoltare i podcast. Se invece amate molta musica elettronica forse le Xiaomi fanno più al caso vostro.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.