instaNews
instaNews > Recensioni > Hardware > Recensione: HP Chromebook 11-2000nl

Recensione: HP Chromebook 11-2000nl

Il mondo dei Chromebook possiamo dire che è finalmente arrivato anche in Italia ed HP ha portato sul mercato un dispositivo stravagante ma sicuramente funzionale, il Chromebook 11-2000nl.
DSC01250

Design e dimensione:

Per chi cerca un computer ultra portatile ha trovato il dispositivo giusto. Questo Chromebook è sicuramente uno dei migliori a livello costruttivo, solido e compatto, ed allo stesso tempo comodo da trasportare.

Il design non è assolutamente nulla di che ed il colore, nel nostro caso, non aiuta nemmeno tanto, anzi.

DSC01251

Hardware:

Il sistema è mosso da un processore Samsung Exynos DualCore da 1.7Ghz di cui purtroppo non conosciamo alcun dettaglio, sappiamo solo che è lo stesso del Samsung Chromebook. Inoltre, a compensare la CPU non potentissima, abbiamo 2GB di RAM DDR3 a 1600Mhz che lavorano molto bene e ne permettono un utilizzo quasi sempre fluido.

La memoria interna è di soli 16GB in formato eMMC in grado di garantire prestazioni elevatissime, manca un supporto ad una SD esterna purtroppo. Se vogliamo però il tutto è compensato con 100GB di spazio gratis offerto su Google Driver per due anni.

DSC01252

Software:

Personalmente amo ChromeOS e lo trovo perfetto da portare in giro. Se cercate bene nello store troverete praticamente quasi tutti i software necessari per completare una giornata di lavoro classica, o semplicemente una giornata tipo di uno studente universitario.

Ovviamente non ci possiamo aspettare prestazioni di un MSI o di un Alienware, però nel suo piccolo e se non pretendete la luna fa tutto egregiamente.

Se vogliamo trovare una pecca, non possiamo tenere tanti tab di YouTube aperti, il sistema proprio non lo regge. Paradossalmente poi le prestazioni peggiori, che prevedono una pagina leggermente scattosa, si hanno solamente nei servizi di Google, ad esempio su Play Music.

DSC01253

 

Autonomia:

A differenza del modello che ho io, questo HP fa qualche ora in meno. Si ferma circa a 6 ore che, chiudendo e riaprendo il sistema tutte le volte che ne necessitiamo, permettono senza problemi di completare la giornata senza problemi.

Eventualmente potrete portarvi dietro il carica batteria che non è diviso in due porzioni con il trasformatore a metà, ma ha più una forma simile al Mag safe di Apple, insomma è comodo.

Videorecensione:

Conclusioni:

Stiamo parlando di un prodotto che va capito, apprezzato ed a cui non bisogna chiedere troppo. Tuttavia per 269€ troviamo sicuramente altri Chromebook con display superiori e CPU più prestanti, si vedano i nuovi Acer. Se sommiamo un design anonimo ed un colore, nel nostro caso, non eccezionale… Beh la risposta la avete sotto gli occhi.

 

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato instaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.