instaNews
instaNews > Recensioni > Accessori > Recensione: Kingston MobileLite Wireless G2

Recensione: Kingston MobileLite Wireless G2

DSC01278

Grazie a Kingston Italia ho avuto modo di provare in questi giorni un prodotto molto interessante e che mi è piaciuto definire un po’ un tutto fare, sto parlando del MobileLite Wireless G2. Si tratta di un box multimediale che creerà una sua rete Wifi con la quale potremo scambiare, ad esempio, dei documenti o delle fotografie presenti in una chiavetta / scheda SD collegata ad esso. Ma non fa solamente questo, scopriamolo insieme.
DSC01279

Confezione:

La confezione è piccola e compatta tanto quanto il prodotto stesso. Al suo interno però troviamo solamente il dispositivo, un cavo MicroUSB-USB (per la ricarica) ed un adattatore per schede MicroSD. Trattandosi però di un prodotto che svolge anche altre funzioni, come per esempio di diventare un router wireless, mi sarei aspettato almeno anche un cavo ethernet. Inoltre manche anche una custodia in cui proteggerlo ed inserirlo, peccato davvero perché il prodotto è realizzato con una plastica nera opaca che al minimo intoppa tenderà sicuramente a sporcarsi.

DSC01280

Design e dimensione:

Come vi ho detto in apertura, il prodotto risulta nonostante tutto molto molto compatto. Misura infatti  129.14mm x 79.09mm x 19.28mm e pesa circa 171g. Di conseguenza capite benissimo che è facile da trasportare e che il suo ingombro è minimo. Il design riprende, se vogliamo, quello di un classico powerbank; come detto in precedenza non mi piace molto il fatto di aver scelto una plastica nera opaca, è un prodotto da portarsi in giro e di conseguenza si sporcherà in fretta.

Hardware:

A livello hardware il MobileLite Wireless G2 mette a disposizione:

  • una batteria integrata da 46040 mAh, che garantisce fino a 13 ore di autonomia e che permette di ricaricare qualsiasi smartphone/tablet;
  • una porta USB classica, per connettere un normalissimo archivio di massa (formattato con uno di questi file system FAT, FAT32, NTFS, exFAT) o una chiavetta 3G per condividere la connessione internet;
  • un ingresso SD, per leggere dispositivi come SD, SDHC, SDXC e microSD/microSDHC/microSDXC;
  • un’uscita ethernet, che ci permetterà di collegarlo al nostro modem e di creare un’ottima rete wireless;
  • una porta microUSB utile sia per la ricarica del prodotto stesso che per la funzione da powerbank.

A livello hardware quindi è completo ed anzi mostra caratteristiche che nessun altro competitor ha sul mercato.

DSC01282

Software:

Qui la grande pecca di questo prodotto. L’applicazione, disponibile nell’App Store, Play Store ed Amazon App-Shop, non è per niente all’altezza. A livello grafico è molto molto indietro; mancano tante funzioni che potrebbero essere banalmente implementate e non risulta per nulla facile ed intuitiva nell’utilizzo. Banalmente, se possiedo un dispositivo con una microSD, non posso trasferire i miei documenti dal MobileLite alla memoria stessa, ma dovrò per forza di cose passare dalla memoria interna e poi, tramite un file manager esterno, passare tutto sulla memoria esterna.

Vi è comunque la possibilità di creare una password di protezione per la nostra rete, collegarci ad una rete Wifi preesistente (per poter lo stesso navigare) ed, ovviamente, la possibilità di visualizzare i contenuti presenti nei dispositivi ad esso collegati.

Assolutamente da rivedere.

Autonomia:

Come detto in precedenza, la batteria da 4640 mAh garantisce quasi le 13 ore di utilizzo continuo promesse dal produttore. Non è male per un prodotto simile e vi dirò che, a differenza di altri prodotti simili, questo non scalda nemmeno così tanto. Assolutamente promosso sotto questo punto di vista.

Videorecensione:

Conclusioni:

Insomma con circa 45€ vi portate a casa un tutto fare. Questo Kingston MobileLite Wireless G2 è un ottimo prodotto che svolge molto bene tutte le funzioni per cui è pensato. Le mie uniche critiche vanno all’applicazione, troppo sottotono, ed al contenuto della confezione stessa.

Se cercate un powerbank, un router o un semplice strumento con cui condividere i vostri contenuti con altre persone o banalmente scaricare le fotografie dalla SD della fotocamera al telefono (quando siete sprovvisti del PC), beh avete trovato lo strumento giusto.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato instaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.