instaNews
instaNews > Tecnologia > Prime ore con Windows 10

Prime ore con Windows 10

2015-08-17_21-29-16

Finalmente, dopo un lungo e travagliato download, sono anche io riuscito ad installare Windows 10 sul mio PC portatile che sto sfruttando in questo breve periodo estivo, un HP Stream 13.

In questo breve articolo vi volevo parlare delle mie prime impressioni del nuovo sistema operativo di Microsoft per poi effettuarne una recensione fra qualche settimana in maniera più approfondita.

Partiamo dal download. In un primo momento ho effettuato il download tramite il tool di Microsoft solo che, avendo un PC con 32GB di memoria interna, l’installazione non veniva completata causa mancanza di spazio libero e, dopo l’errore, il tool stesso ha provveduto a cancellare i circa 3 GB di download scaricati ovviamente con una connessione a consumo, siamo in vacanza d’altronde.

Sono quindi ricorso al caro e vecchio Windows Update che, dopo un iniziale non riconoscimento dell’aggiornamento, ha finalmente notificato il tutto dandomi così la possibilità di provvedere al download. Terminato, ovviamente, mi diceva di nuovo che non vi era lo spazio necessario per l’installazione era insufficiente, a meno che io non ricorressi ad un supporto esterno. Inserisco la chiavetta USB (da almeno 8GB) e procedo in maniera totalmente automatica e guidata all’installazione su di essa. Diamo il comando di riavvio e non ci resta che attendere la fine dell’installazione che nel mio caso è durata quasi 2 ore.

Passiamo ora al primo avvio. Insomma sono rimasto leggermente scioccato ed un pochino così titubante tanto da pensare di tornare a Windows 8.1, almeno sul portatile, dove ero riuscito ad ottenere delle ottime prestazioni complessive. Non mi sono abbattuto ed ho provveduto ad installare i primi aggiornamenti già rilasciati da Microsoft con tanto di driver per il PC e, dopo un paio di riavvi, il tutto è finalmente tornato a funzionare alla grande.

Dal punto di vista prestazionale, pur non avendo un PC super prestante, devo dire che mi aspettavo decisamente di peggio. Invece le prestazioni sono assolutamente paragonabili (anche nel boot) a Windows 8.1 ed inoltre pare avere anche una migliore gestione dell’autonomia con tanti settaggi che mi hanno anche permesso di superare il mio record con il precedente sistema operativo sempre sulla stessa macchina.

Infine mi sono imbattuto nello Store di cui mi sono già innamorato. Personalmente credo di non aver mai aperto quello di Windows 8.1, mentre ora sono letteralmente drogato del nuovo Store in cui ci sono molte più applicazioni e che funzionano finalmente meglio. Anzi vi dirò che il software sviluppato ed installato tramite lo Store stesso funziona e gira in maniera molto più rapida dei banali file .exe scaricati via Chrome. Unico neo che ho trovato fino ad ora è relativo a Microsoft Edge di cui si è parlato tanto tanto bene e che invece mi ha deluso e mia ha rimandato ancora al buon caro e vecchio esoso Google Chrome.

Promosso? Per queste prime ore si e devo dire che sono rimasto colpito da una base molto più completa di quanto mi aspettassi da Microsoft stessa specie in una prima release. Spero vivamente che tutta questa eccitazione iniziale non svanisca nelle prossime ore ed anzi la stessa Microsoft, sviluppatori di terzi parti inclusi, punti decisamente forte su questo sistema operativo che potrebbe diventare senza ombra di dubbio il migliore realizzato dall’azienda di Redmond.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato instaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.