Tecnologia

Huawei svela il suo primo 2-in-1: arriva Huawei MateBook

Huawei MateBook

Contemporaneamente all’evento di presentazione dell’LG G5, il noto brand cinese svela a tutto il mondo il suo primo tablet che all’occorrenza può trasformarsi in un PC: Huawei MateBook. Il dispositivo è infatti il primo ibrido 2-in-1 dell’azienda con a bordo Windows 10 e vanta una scheda tecnica di tutto rispetto:

  • Schermo: 12″ IPS LCD (2.160 x 1.440 pixel) con luminosità di 400 nits
  • CPU: Intel Core M3/M5/M7 di seconda generazione (Skylake) fino a 3,1 GHz
  • RAM: 4/8 GB LPDDR3
  • Memoria interna: 128/256/512GB SSD
  • Connettività: Wi-Fi ac MIMO Dual Band, Bluetooth 4.1
  • Audio: speaker stereo con tecnologia Dolby
  • Batteria: 33,7  Wh (fino a 9 ore di riproduzione video o 13 ore di utilizzo leggero)
  • Dimensioni: 278,8 x 194,1 x 6,9 mm (solo tablet) – 10 mm (tablet + tastiera)
  • Peso: 640 g (solo tablet)
  • OS: Windows 10 Home/Pro

A completare la scheda tecnica troviamo il classico jack da 3,5 mm, sensore di luminosità, accelerometro, giroscopio e fotocamera frontale da 5 mpx. Nel lato destro del MateBook, è inoltre presente un sensore per le impronte digitali che può essere utilizzato per sbloccare il dispositivo senza inserire password. Altra caratteristica degna di nota è la presenza di una porta USB Type-C che permette di ricaricare il tablet e di caricare eventuali dispositivi connessi regolando anche il voltaggio d’uscita.

Essendo un dispositivo 2-in-1 ovviamente non può mancare la tastiera la quale sembra essere molto curata: la cover/tastiera con aggancio magnetico ha dimensioni standard, è retroilluminata, permette di inclinare il tablet in due posizioni (52° e 67°), i tasti hanno una corsa di 1,5 mm ed è resistente ai liquidi. Al di sotto della tastiera è presente un trackpad in vetro di buone dimensioni.

Assieme alla tastiera, non inclusa nella confezione, arrivano anche una serie di accessori: un leggerissimo caricabatteria da appena 110 grammi di peso, una penna denominata MatePen con 2048 livelli di pressione e puntatore laser integrato ed una dock, denominata MateDock, che tramite la porta USB Type-C estende le porte del MateBook.

Unica cosa che non vi abbiamo ancora detto? I prezzi:

 

Immagini: Ridlbe, The Verge

About the author

Filippo Favaro

Amo la tecnologia ed in particolar modo il mondo degli smartphone e computer. Divoratore seriale di serie TV.
Di recente sono passato al lato oscuro .