No Man’s Sky: informazioni sul prossimo aggiornamento

Nelle ultime settimane si è parlato molto del prossimo update di No Man’s Sky, gioco che in tanti attendevano al suo lancio ma che ha deluso le attese di molti e stupito quelle di altri.

Secondo tanti utenti l’aggiornamento in questione potrebbe aggiungere elementi presenti nei trailer di presentazione ma eliminati poi all’uscita. Questo perché è stato rilasciato un aggiornamento interno al database di Steam che porta un numero di versione precedente all’uscita del gioco.

Il prossimo update però potrebbe non basarsi solamente su quello. Un utente ha dichiarato su Reddit di aver trovato, tra i file interni, alcuni file audio non presenti nel gioco vero e proprio. E questi file riconducono a combattimenti spaziali.

E’ quindi possibile che nel prossimo update i combattimenti saranno migliorati in quanto finora sono rimasti invariati dall’uscita. Secondo alcune voci l’udate dovrebbe uscire nei mesi di maggio/giugno.

Io ripongo molte speranze in questo gioco perché può esaudire il desiderio che come me molti hanno sin da piccoli: esplorare mondi sconosciuti quando voglio e come voglio! Voi cosa ne pensate? Sul web tutti i fan del gioco sono impazienti di mettere le mani sui nuovi contenuti e partire per lo spazio!

Se siete curiosi vi lascio un video per ascoltare i file audio trapelati, inoltre per ulteriori informazioni consiglio di visitare il post originale su Reddit.

Share

1 Response

  1. Mattia Gruezi ha detto:

    Il mercato dei videogiochi è saturo di combattimenti aerei e spaziali. Sono proprio fuori strada, come l’introduzione dei veicoli che non possono essere trasportati e legati ad un pianeta che dopo aver percorso i primi 100 metri si mostrerà sempre uguale e ripetitivo.
    In pratica stanno continuando ad aggiungere elementi che dopo un paio d’ore non te ne fai più nulla invece di migliorare gli aspetti chiave che i giocatori lamentano sin dall’uscita. Pianeti ripetitivi e senza immersione, modello di volo ridicolo comparabile ad un arcade anni ’80, crafting inutile, sopravvivenza legata solo alla velenosità dell’atmosfera piuttosto che legata alla necessità di trovare ossigeno, acqua, cibo, un rifugio, … quando le cose si mettono male sali sull’astronave e taglia la corda… poi l’assenza dei portali mostrati nei trailer insomma fino ad adesso non ne hanno ancora azzeccata una…

Lascia un commento