Tecnologia

Todoist + Google Calendar è la mia soluzione

Torniamo a parlare di applicazioni produttive, come qualcuno è abituato a definirle, parlando di Todoist e di Google Calendar, due elementi che molti preferiscono far convergere insieme ma che io preferisco tenere ben separati.

Sono uno dei tanti utilizzatori di Todoist, un software di cui ho spesso elogiato i risvolti positivi e che ho cazziato quando ho ritenuto necessario farlo. Ho accentrato molto il mio lavoro su di esso, ma a differenza di altri non riesco a gestire tramite di esso il calendario.

La mia configurazione ora è così composta:

  • Todoist: per note relative ad articoli, spunti da elaborare e stabilire i giorni di programmazione;
  • Google Calendar: è il più comune strumento per condividere un calendario nonché quello più integrato con il quale segno tutti gli impegni e i titoli degli articoli che andranno in pubblicazione quel giorno.

Unirli, per me, non avrebbe senso. Da una parte ho dei task da completare mentre dall’altra ho degli impegni con un orario specifico che non devo essere completati e che mi permettono anche di fare delle ricerche veloci per capire quando è stato realizzato un articolo piuttosto che un altro.

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.