instaNews
instaNews > Sport > Juventus: sicuri che il post Buffon sia così traumatico?

Juventus: sicuri che il post Buffon sia così traumatico?

Il post Buffon in casa Juventus potrebbe non essere così traumatico come tutti credono, almeno a livello prestazionale.

Verrebbe da dire che in estate la Juventus, con l’operazione Szczesny, avesse sondato il terreno per il post Buffon puntando su un portiere relativamente giovane, di buon livello e (soprattutto) già adatto al calcio italiano.

Nessuno probabilmente avrebbe scommesso un euro sul suo potenziale nonostante l’ultimo anno a Roma le sue prestazioni fossero cresciute in positivo in maniera esponenziale. Allison fece panchina tutto l’anno e Spalletti non mise mai in discussione il suo ex portiere numero 1.

Il passaggio alla Juventus in molti lo videro anche come una retrocessione nella stessa carriera del polacco che nemmeno lui avrebbe immaginato di avere così tanti minuti ad disposizione. Da tempo infatti, Storari a parte, di Buffon si ricordano più le presenze in campo che quelle fuori per infortunio, mentre quest’anno Allegri la sta gestendo al meglio per dare anche il giusto spazio al nuovo numero 23.

Indubbiamente, viste le varie prestazioni in crescendo, il prossimo anno la Juve avrà un ottimo nuovo portiere titolare. Nel corso degli anni indubbiamente Szczesny è migliorato tantissimo ed il calcio italiano sembra, oggi, tagliato per le sue caratteristiche principali.

Sentimentalmente difficile, ma il post Buffon in casa Juventus potrebbe essere già iniziato e non sembra poi così male.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato instaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.