Sport

La Roma deve ringraziare Dzeko per il suo successo

Serata magica per la Roma che batte il Barcellona per 3-0 e conquista le semifinali di Champions League dopo anni di latitanza.

É stata una notte magica quella dello Stadio Olimpico in cui la Roma, grazie anche a tutti i suoi tifosi, ha sconfitto uno dei Barcellona più forti di sempre, non qui nella capitale.

La squadra di Di Francesco ha giocato una partita perfetta, stroncando sul nascere tutte le possibili iniziative della squadra di Valverde. Allison non é mai stato realmente in pericolo e quelle poche volte che ha dovuto difendere la porta si é comportato ancora una volta in maniera egregia.

Il successo é ovviamente di tutta la squadra anche se io vedo un uomo in particolare che ha letteralmente dominato la scena: Edin Dzeko. Il numero 9, ampiamente criticato per larga parte della stagione, si é preso la scena con un goal immediato ed un rigore conquistato per il 2-0 di De Rossi. Ciò che ulteriormente é piaciuto da fuori é stato l’atteggiamente in campo da vero leader, quasi come se fosse il capitano. A fine partita mi é poi indubbiamente piaciuta la risposta data a Sandro Sabatini di Premium Mediaset. Il giornalista gli ha chiesto (con poca grazia) a quanti soldi avesse rinunciato per rimanere a Roma. La risposta? Gelida e secca con un bel “Non parliamo di soldi” che significava molto di più che un semplice v****o al giornalista. Un messaggio forte e diretto anche alla società oltre che hai tifosi per manifestare come il suo attaccamento alla maglia sia vero e non passeggero.

Da qui la squadra ora deve ripartire con un campionato che non é poi così compromesso per la zona Champions ed una seminfinale che, chissà, magari potrebbe portare allo scontro con il grande ex Salah.

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.