instaNews
instaNews > Tecnologia > Cosa aspettarci da Xiaomi per l’Italia

Cosa aspettarci da Xiaomi per l’Italia

La crescita di Xiaomi sembra non avere confini e la sua diffusione sta per coinvolgere anche Italia ed Europa.

Xiaomi

Come tutti sapete già Xiaomi da poche ore è entrata direttamente nel mercato italiano. La filosofia prezzi competitivi e qualità in pochi anni ha fatto espandere globalmente il brand cinese, non solo attraverso gli smartphone. Xiaomi infatti è sinonimo di varietà e il loro ventaglio propone anche mezzi di trasporto, prodotti per la salute/cura della persona e per la pulizia della casa. Si tratta di una enorme offerta spinta dalla costante ricerca e innovazione tecnologica, che ha alla base circa 23000 brevetti depositati.

L’evento di lancio nel nostro paese arriva dopo Francia e Spagna, segno che l’Europa rivolge un interesse particolare nei piani aziendali. L’obbiettivo è quello di farsi largo maggiormente tra i principali colossi come Apple, Huawei e Samsung: attualmente Xiaomi è il quarto produttore a livello mondiale, ma in alcuni mercati ha già fatto valere la sua forza. In Italia da qualche tempo era stata attivata la collaborazione con alcuni partner commerciali, come ad esempio Amazon Wind Tre, ma da domani si alzerà il velo anche sul primo negozio monomarca a Milano oltre che sullo store online. Si tratta sicuramente di una grande scommessa che se vinta potrebbe portare alla nascita di nuovi punti vendita. In questo modo Xiaomi potrà trasmettere direttamente a noi clienti la concretezza dei propri prodotti. Purtroppo non sarà presente l’intero catalogo ma potremmo toccare con mano il recente top gamma Mi MIX 2S, il Redmi Note 5 e il Mi Electric Scooter.

Vi siete già lasciati alle spalle i ricordi dei grattacapi dovuti all’importazione di qualche dispositivo che volevate avere a tutti i costi ?

Walter Tomiati

Sono appassionato di ogni cosa che riguarda la tecnologia. Nel tempo libero sviluppo applicazioni Android (Tomiati Dev, Kubix Studio).