instaNews
instaNews > Recensioni > Accessori > Recensione: Inateck Docking Station USB 3.0 per Hard Drive

Recensione: Inateck Docking Station USB 3.0 per Hard Drive

Quando si parla di Hard Drive è sempre complesso, ma Inateck ha fornito un ottimo accessorio utile in più di una occasione.

4ec33afa Cd25 4efd A388 9e30d3b635f2

Nel mio scaffale degli attrezzi sono ormai un paio di settimane che ho inserito anche questo splendido accessorio della Inateck che permette di poter lavorare su due Hard Drive contemporaneamente.

È uno dei prodotti più venduti su Amazon e le recensioni in tal senso parlano da sole. Sulla sua affidabilità non avevo dubbi, quanto invece sulla sua effettiva utilità. Non si tratta di una docking station che usiamo effettivamente tutti i giorni, almeno in teoria, o di uno di quegli elementi da tenere esposto sulla propria scrivania. Non è bello come un HD esterno di ultima generazione, ma sa il fatto suo. Spigoloso al punto giusto tanto da poter essere messo in un angolo della scrivania e non aver alcun tipo di problema.

Sulla connettività non ci sono problemi. Con i miei disk, indipendentemente dal fatto che fossero da 2,5” o 3,5” non ho avuto alcun genere di problema. Che siano essi poi meccanici o SSD, il trasferimento dei file non ha mai subito dei problemi ma, cosa ancora più importante, le velocità sono state assolutamente oneste ed affidabili. Si può tranquillamente usare come ponte di collegamento o come strumento di clonazione di backup offline del contenuto presente nei due singoli contenitori. Il collegamento con la porta Sata III interna comunica correttamente ed i sistemi integrati permettono di evitare, a causa di cali di tensione o potenziali corto circuiti, di non perdere i dati dentro i faile. Molto carina la funzionalità tramite la quale, dopo 30 minuti circa dalla disattivazione dei due dischi, entra la modalità sleep. Niente di drammatico eh, con un semplice clic ritornano entrambi operativi ma un occhio di riguardo ai consumi non fa mai male.

D561991e 5cfb 4908 A595 945c4ce660d8

Conclusioni

L’unico difetto, se così lo possiamo definire, riguarda l’alimentatore esterno (non schuko fortunatamente). Purtroppo c’è e non basta una semplice porta USB 3.0 ad alimentare il tutto. La corrente sarà necessaria per mantenere in piedi la connessione, giustamente dei due dischi. Ma pensateci bene, quale altro HD esterno avete mai visto da 3,5” senza corrente? Ecco, qui ne potreste avere due. Al prezzo offerto è un prodotto che si può acquistare ed usare tranquillamente.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato instaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.