N26: arriva l’IBAN italiano

Finalmente arriva una bella notizia da parte di N26 che ha ufficialmente attivato gli IBAN italiani per i propri utenti.

Mi sono imbattuto in una delle più classiche campagne marketing sponsorizzate su Instagram di N26 causalmente dopo aver aperto l’applicazione ed aver fatto un paio di operazioni al suo interno. Non so per quale motivo gli ho prestato maggiormente attenzione questa volta e non ho potuto non notare come ci fosse scritto a caratteri cubitali la dicitura IBAN Italiano.

Ho chiesto quindi maggiori informazioni anche all’assistenza tecnica del mio conto business e mi hanno confermato come dallo scorso 26 marzo tutti gli utenti che hanno attivato il conto avrebbero avuto non più un IBAN tedesco, quindi con iniziali DE, ma un riferimento tutto italiano con il più classico IT.

Per chi invece era già utente prima di quella data non c’è alcun problema. Piano piano avverrà la conversione e verrà comunicato il nuovo IBAN di riferimento che diventerà anch’esso italiano. Ci andrà solamente un po’ più di tempo rispetto ai nuovi utenti poiché bisognerà fare tutte le modifiche del caso e far combaciare esattamente i due IBAN.

Ok, ma cosa cambia?

Parecchio. O meglio in termini stretti nulla poiché l’applicazione ed il servizio tenderanno a non cambiare affatto. Tuttavia cambiano molti aspetti sostanziali in quanto N26 Bank ora è attiva “concretamente” (passatemi il termine) con una presenza ed una licenza italiana se così la possiamo definire. All’atto pratico poi potrete andare ad utilizzare il conto corrente ad esempio con maggiore facilità e minore diffidenza nei confronti delle altre persone che spesso, lo dico per esperienza personale, mi hanno rifiutato i pagamenti poiché avevo un IBAN tedesco. A tal proposito aggiungo anche che con un conto realmente italiano potreste utilizzare la versione business anche se siete liberi professionisti a tutti gli effetti e non avere quei fastidiosi controlli ed accertamenti fiscali che, in precedenza, purtroppo si potevano avere per via della presenza estera dei vostri fondi.

Una gran bella notizia che ancora una volta mi rende felice di aver scelto, a suo tempo, questa banca.

Complimenti ad N26!

P.S. questo articolo è tutto tranne che sponsorizzato dall’azienda. Nutro particolare stima nei confronti di essa per il suo metodo di lavoro e per le innovazioni che ha portato sul mercato.

Share

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato instaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.

Lascia un commento