Rivolta a Napoli. Caos in strada. Aggredito un giornalista Sky – VIDEO

0
190

Rivolta a Napoli. La protesta dei commercianti contro il lockdown imposto da De Luca si è trasformata in una notte di follia e guerriglia

Inizialmente sembrava dovesse essere una semplice protesta dei commercianti contro il lockdown imposto da De Luca.

In tutta la regione Campania ci sono state proteste, spesso attraverso i social, in alcuni casi in strada. Quasi tutte composte e civili.

A Pomigliano d’Arco i commercianti si sono radunati in Piazza Giovanni Leone alle 23.01 e hanno inscenato un flash mob.

Rivolta a Napoli. Caos in strada. Aggredito un giornalista Sky - VIDEO
Alle 23.01 è iniziata la protesta civile dei commercianti di Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli.

A Napoli non è andata così, c’è stata una vera e propria rivolta, dai risvolti che probabilmente conosceremo nei prossimi giorni.

Non c’erano soltanto commercianti sul lungomare e nelle strade adiacenti, ma tanta gente proveniente dai quartieri più popolari.

Secondo quanto riportato da Fanpage.it, le scene di guerriglia sarebbero state organizzate da ultras del Napoli, clan del Pallonetto di Santa Lucia (quartiere popolare a due passi dal lungomare, teatro degli scontri con le forze dell’ordine) e forze di estrema destra.

Nel corso della serata c’è stata una vile aggressione a Paolo Fratter, inviato di Sky, che per fortuna non ha riportato conseguenze gravi.

Assaltati anche veicoli delle forze dell’ordine e auto parcheggiate per strada. Alcune testate locali parlano anche del ferimento di due vigili urbani, ma la notizia al momento non è confermata.

Ti potrebbe interessare anche – Coronavirus lockdown, anche il Piemonte pronto a chiudere

Rivolta a Napoli, notte di ordinaria follia. Le reazioni del web

I video delle aggressioni alle forze dell’ordine o ai giornalisti per strada ha fatto immediatamente il giro del mondo.

Su Twitter ci sono stati tanti commenti di sdegno, mentre una minoranza si è schierata a favore dei ‘rivoltosi’. Ecco alcuni commenti: