Caso Santelli, le scuse di Morra non bastano: le dimissioni in trend

0
112

Caso Santelli, le scuse di Nicola Morra (M5S) dopo un’intervista che ha scatenato polemiche non bastano: le dimissioni diventano trend

Caso Santelli, molti chiedono le dimissioni di Nicola Morra (Instagram)

L’ultimo messaggio è questo: “Leggo che sono trend topic su Twitter con #Morradimettiti, allora voglio dire basta alle strumentalizzazioni”. Nicola Morra, senatore 5Stelle e presidente della Commissione antimafia da ore è al centro della bufera.

Colpa di un’intervista rilasciata ieri sera (19 novembre) a Radio Capital nella quale commentava quanto successo in Calabria con l’arresto del presidente del Consiglio Regionale, Domenico Tallini. Morra è genovese, ma per motivi di lavoro da molti anni vive in Calabria e conosce benissimo quel territorio.

Partendo dal fatto di cronaca e dal dato sull’elezione di Tallini che era stato il più votato alle Regionali nel collegio di Catanzaro, era andato anche oltre. Tallini infatti è di Forza Italia come Jole Santelli, la governatrice regionale morta improvvisamente il 15 ottobre scorso per le complicazioni legate al tumore da cui era stata colpita.

“Sarò politicamente scorretto, ma era noto a tutti che la presidente della Calabria Santelli fosse una grave malata oncologica. Umanamente ho sempre rispettato la defunta Jole Santelli, politicamente c’era un abisso. Se però ai calabresi questo è piaciuto, è la democrazia, ognuno dev’essere responsabile delle proprie scelte, ha detto Morra.

Frasi che hanno scatenato la bufera, perché molti non l’hanno letto come un attacco politico ma una vera offesa verso i malati oncologici e la loro possibilità di fare una vita normale. Oggi Morra ha fatto un passo indietro chiedendo scusa a chi è statol offeso dalle sue parole. Ma non ha modificato il concetto di fondo: gli elettori quando votano devomno sapere cosa stanno facendo e a chi consegnano la loro fiducia.

Jole Santelli (Facebook)

Il centrodestra compatto, al di là delle differenti posizioni degli ultimi giorni che hanno portato ad addii eccellenti, ha chiesto in blocco le sue dimissioni, Ma anche in casa 5 Stelle c’è chi non ha gradito. Come il capogruppo alla Camera, Davide Crippa: “Il presidente della commissione Antimafia dovrebbe chiedere scusa per quanto affermato – ha detto a La7 – perché è inaccettabile”.  E se la compagna di partito Carla Ruocco lo difende, il Movimento si è dissociato pubblicamente da quelle frasi.

Caso Santelli, le scuse di Morra non bastano a chi lo attacco: è trend su Twitter

Perché il caso Santelli scatenato dalle parole del senatore Nicola Morra è salito in poche ore in cima ai trend di Twitter. Basta leggere alcuni commenti (ma abbiamo messo anche la sua controreplica) per capirlo.