Galaxy Note 2 4G: perché tornare alla ROM stock

0
129

image

Pochi giorni fa, avevo scritto un articolo in cui parlavo dei pregi che la CyanogenMod portava sul Galaxy Note 2 4G.

Dopo qualche giorno di passaggio ad altre ROM e di test fra versioni AOSP e stock, alla fine son ricaduto nel firmware pensato da Samsung stessa.

Nello specifico sto usando non il primissimo firmware con Android 4.3 rilasciato a Dicembre 2013, ma la seconda versione di Gennaio 2014 (NA1).
Devo dire che, con le dovute modifiche, ovvero l’eliminazione di Knox e servizi inutili di Samsung, il firmware gira veramente bene, senza dover castrare il telefono in termini di prestazioni ed autonomia.
Consiglio vivamente a tutti gli utenti di installare questo firmware e non quello italiano di Vodafone fermo ancora alla versione precedente (MK2), anche a costo di avere la boot di animazione con il logo di un operatore estero.
Per ora sono particolarmente contento ed in parte mi sono ricreduto sul lavoro di Samsung, ma mai dire mai…