instaNews

Blogger in mobilità con il tablet? Per me si può fare

image

In questa non caldissima estate, ho provato ad effettuare un piccolo esperimento personale riguardo la gestione del sito in mobilità.
Il mio obbiettivo era quello di portarmi meno cose possibili ed allo stesso tempo di non dover correre sempre alla ricerca di una presa della corrente.

Seppur il mio Google Nexus 7 2012 3G non sia più un campione di fluidità ed autonomia, non ho riscontrato poi tutte queste difficoltà.

Gli strumenti che abbiamo ormai a disposizione sia sul Play Store che sull’App Store ci permettono di andare in vacanza tranquilli e di lasciare il PC a casa a riposare.
Nel mio caso ho sfruttato un tablet con Android e le applicazioni che ho sempre usato sono state:

WordPress: per la pubblicazione degli articoli;
Press: come lettore di feed RSS;
Pocket: dove immagazzinare tutti gli articoli di spunto;
Picsart: per la modifica delle foto.

E per i video su YouTube? Purtroppo qui bisogna sempre rifarsi al PC. Ancora non esistono software adatti al touch per l’editing, mentre per l’upload basta trasferirli e sfruttare l’applicazione ufficiale.

Riguardo la connessione internet io preferisco spendere qualche euro in più ed avere un dispositivo con la connettività dedicata, senza quindi ricorrere ai vari Router portatili con cui non mi sono mai trovato bene.

Ad oggi di posso dire che non mi trovo affatto male; il processo di evoluzione del software ci ha permesso di gestire un blog anche da una postazione mobile distante chilometri da casa.
Si, mi manca ancora qualcosa per i video, ma andando via qualche giorno basta anche solo organizzarsi e caricarli prima.

Per quanto riguarda il mondo Android, le applicazioni andrebbero migliorate con qualche funzione in più, cosa che nella controparte iOS invece abbiamo.

E voi, se avete un blog lo gestite anche dal tablet?

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.