Fitness anche per me • instaNews
Altro Tecnologia

Fitness anche per me

Diet and exerciseSi tratta del primo genere di articolo su questo sito di conseguenza vi chiedo di capire le mie incertezze e la mia poca esperienza a riguardo.

Non sono un nutrizionista, tanto meno uno sportivo costante e professionista. Allo stesso tempo però volevo sfruttare la mia passione tecnologica e cercare di fare qualche esercizio in più nonché controllare meglio la mia alimentazione. L’estate si avvicina ed in parte ho sempre detto di voler mangiare meglio, fare più esercizio senza però mai trovare il giusto appiglio iniziale. Ora basta, mi son detto di volerci riuscire e vorrei condividere con voi i miei progressi.

Andremo quindi ad analizzare tre diverse sezioni: software per l’alimentazione, software per gli esercizi ed infine i fitness tracker.

2015-04-09_18-03-14Alimentazione:

Dopo varie prove con MyFitnessPal ho deciso di optare per la sua controparte più famosa, LifeSum. Lo trovo più completo e flessibile, nonché abbia un’interfaccia grafica più curata ed interattiva. A livello di catalogo siamo lì, ho trovato bene o male sempre tutto, al limite lo aggiungo al volo. A livello di integrazione dei servizi è leggermente inferiore alla concorrenza, nulla di trascendentale si può rimediare manualmente inserendo valori, calorie ed attività eseguite.

2015-04-09_18-04-12Esercizi:

Per quanto riguarda il fitness ho deciso di optare per il software che alla fine ho sempre utilizzato e che mi pare essere il più completo per le mie esigenze. Mi riferisco a Runtastic e la sua intera piattaforma software. Mi trovo sempre bene, nonostante esistano differenti e valide alternative tipo Runkeeper. Alla fine ho tutti i miei dati qui da tempo, posso gestire tutti gli sport in un’unica soluzione e non mi ha mai creato problemi, perchè cambiare quindi?

Fitness tracker:

Alla fine, tra i più costosi, ho scelto il più economico, il più comodo ed il più personalizzabile. Se cercate sul sito ho provato diversi fitness tracker per poi trovare la pace con lo Xiaomi Mi Band. Fa tutto lui in automatico, giorno o notte che sia. Si, il conteggio dei passi non è corretto al 100% ma l’apporto delle calorie consumate è corretto ed in linea con i concorrenti più blasonati.

Insomma proverò in queste settimane e cercherò di vedere se la mia situazione fisica ed alimentare migliorerà e se vorrete posterò alcuni dei miei risultati.

 

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.