Tecnologia

OnePlus un anno dopo, facciamo un bilancio

Più o meno in questo periodo OnePlus faceva capolinea sul mercato mondiale degli smartphone Android, entrando in maniera arrogante e decisa su tutti i concorrenti più blasonati ed affermati.

image

Di certo la sfrontatezza ed un buon piano di marketing non sono mancate a questa startup, che, ricordiamo, ha alle spalle un’azienda importante come Oppo, già nel settore da qualche anno ormai.

Dopo un anno siamo qui a fare una sorta di bilancio del percorso svolto da questa impresa, nel bene e nel male.

Sicuramente ha fatto centro. La gente la conosce ed il OnePlus One ha fatto parlare molto di sé anche nei meno avvezzi alla tecnologia. Il prodotto ha sicuramente delle buone basi di partenza, ma i problemi iniziali, dovuti ad una prima inesperienza ed a qualche problema di produzione, hanno fatto vacillare parecchi utenti.
Da qualche mese a questa parte invece, ve lo posso confermare anche personalmente, la musica è totalmente cambiata sia a livello costruttivo, sia a livello software ed il OnePlus One si pone oggi come uno degli smartphone ancora più interessanti sul panorama mobile.

Relativamente agli altri prodotti, ahimè non posso che dare un giudizio negativo per un solo ed unico motivo, quello economico. L’azienda purtroppo ha dato un costo decisamente elevato a tutti i prodotti accessori dello smartphone sopra citato. Ovviamente molti di voi diranno che in qualche modo dovranno guadagnarci no ? Si ok sono d’accordo, ma non posso pagare 15€ di spedizione per un powerbank che me ne costa 19, no ?

Siamo in procinto del nuovo modello, la presentazione avverrà domani, e personalmente non vedo l’ora di conoscere cosa si inventeranno quest’anno a riguardo.

Ho odiato la mossa degli inviti dal punti di vista del consumatore, mentre l’ho amata dal punto di vista del marketing (sarà perché studio anche quello) perché ha saputo creare il giusto hype intorno al prodotto.

Dopo un anno possiamo comunque dire che ad oggi è la startup che più ha ottenuto successo e che è riuscita a far parlare di sé. In un mercato statico ormai come quello degli smartphone qualcosa di così innovativo ed in parte rivoluzionario ci voleva, no ?

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.