instaNews

La mia esperienza senza un tablet Android

01_hand_tablet_v2

Quella che si appresta a chiudersi, almeno personalmente, sarà la prima, lunga, estate passata senza un tablet Android dal lontano ormai 2012.

Prima di partire per le vacanze ho deciso di vendere il mio fido Galaxy Tab S 8.4 LTE che per quasi un anno mi aveva accompagnato in maniera eccezionale e che per più di una volta aveva sostituito, nel bene e nel male, il computer portatile.

Ammetto che la soluzione di portarsi dietro solamente quello anziché un computer, con tutto quelle che ne consegue, è estremamente comoda. Sommate che ormai il parco delle applicazioni è estremamente vasto e leggere banalmente un feed RSS, gestire un semplice blocco note per prendere degli appunti risulta estremamente più pratico di un normalissimo PC.

Vi starete quindi chiedendo, ma perchè allora lo hai venduto ? Semplicemente per due motivi: con l’arrivo del nuovo modello rischiavo una svalutazione troppo grande e l’offerta fattami era irrinunciabile. In secondo luogo volevo mettermi alla prova e vedere se riuscivo ad essere più produttivo, cosa che so già non sarei riuscito a fare con il semplice tablet.

Ho deciso quindi di provare un HP Stream 13, un prodotto economico ma con a bordo Windows completo in ogni sua funzione, configurarlo a dovere, in conformità anche con le sue caratteristiche tecniche, ed usarlo.

Risultato? Eccezionale. Gestisco il blog con un portatile da 13 pollici in maniera comodissima senza dover rinunciare praticamente a nulla. Windows è sicuramente un marcia in più ed il fatto di avere tutti i programmi di cui ho bisogno, per quanto possano essere simili le app su Android, è una marcia in più in termini di produttività e di tempo risparmiato. Oltre questo io sono molto meticoloso e scrivere senza poter formattare il testo come dico e con i giusti caratteri mi sembra di lavorare male e di non offrire il meglio.

Pentito? Ni. Ammetto che il tablet era utile in diversi ambiti e vedendo molte serie TV ammetto che ne sento la mancanza specie a letto o nel caso di vedere dei filmati su YouTube. Personalmente ad oggi, con due smartphone che sfrutto a pieno, non sento però più l’esigenza di avere un tablet se non per sfizio.

 

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.