instaNews
instaNews > Tecnologia > Due parole su Mac OS X 10.11 El Capitan

Due parole su Mac OS X 10.11 El Capitan

Sono un’utente Mac da diversi anni, ho iniziato con un ormai abbandonato MacBook (Bianco) per poi passare ad un MacBook Pro 13” Retina, con “brevi ma intense” esperienze di Hackintosh.

Ho provato tutte le versioni di Mac OS partendo da Tiger e rientro quindi nella cerchia di fortunati utenti che hanno provato Mac OS X 10.6 Snow Leopard, la versione migliore di MacOS X a detta di tanti, me compreso.

Il 30 settembre 2015 è uscita la nuova versione del sistema operativo di casa Cupertino che arriva alla versione 10.11, incentrata su stabilità, velocità e sicurezza, caratteristiche cardine di Snow Leopard che purtroppo sono andate “perdute” con gli aggiornamenti successivi.

Apple nel corso degli anni ha provato svariate volte a ritornare ai fasti del passato, ma con scarso risultato, per fortuna le cose stanno cambiando.

Sto provando El Capitan sin dalla sua prima Beta riservata ai sviluppatori, dunque è circa tre mesi che sto provando la nuova versione e mi sento pronto a rilasciare dei giudizi.

Le novità sono principalmente sotto il cofano infatti Apple stessa pone l’accento sulle migliori prestazioni e sulla migliore esperienza d’uso però non mancano novità più dirette che l’utente noterà fin dal primo avvio come il nuovo Font, San Francisco, che ormai è usato su tutti e 4 gli OS di Apple, iOS, MacOS X, tvOS e watchOS.

Migliorano anche le applicazioni di Default, come Mail che ora integra delle gestures per eliminare/segnare come letto la posta; Safari permette di “fissare” dei panelli che che rimangano sempre aperti e Note acquista una serie di funzionalità che la rendono molto più completa e pratica. Novità anche per Spotlight che ora è molto più potente e permette ricerche in linguaggio naturale. Degna di nota anche l’introduzione dello Split View che permette l’affiancamento di due applicazioni a schermo pieno in contemporanea.

Potrei spendere numerose altre parole sulle nuove funzioni, ma una lista sicuramente valida e completa la potete trovare sulla pagina ufficiale sul sito Apple.

Passiamo invece al lato più pratico, come va il sistema operativo? L’aggiornamento è consigliato? Siamo veramente tornati ai tempi di Snow Leopard?

Il nuovo OS è fluido, scattante, veloce, pratico e funzionale, fin dalle prime Beta ha mostrato tutta la sua ottimizzazione che ovviamente è solo che migliorata con l’andare avanti delle Anteprime, finalmente sono scomparsi quegli artefatti grafici e incertezze che comparivano quando si effettuavano passaggi tra la varie scrivanie e tutto sembra più armonioso e fluido, il Wi-Fi e il Bluetooth sembrano finalmente stabile e anche la batteria sembra aver giovato di tutte queste piccole ma necessarie ottimizzazioni.

Posso affermare che mi sembra di respirare la stessa aria dei tempi di Snow Leopard ed ora non ho più paura di blocchi, scatti e impuntanti improvvisi che erano sempre dietro l’angolo nella versione precedente, dunque l’aggiornamento è vivamente consigliato, specialmente se accompagnato ad aggiornamento Hardware come il passaggio da un lento HDD ad un più veloce, ed ora quasi economico, SSD.

Leonardo Razovic

Uno studente di Ingegneria Informatica di 22 anni appassionato di tecnologia con un serio problema di dipendenza da serie tv