instaNews

Recensione: Drafts 4

image

Come avrete sicuramente visto, mi sto divertendo e dilettando a provare diversi software per iOS alcuni dei quali apparentemente facili ed intuitivi, altri invece complessi e particolari.

Sicuramente è il caso di Drafts 4, un software realizzato da Agile Tortoise e che è molto più di quello che apparentemente potrebbe essere un semplice editor di testo.

Partendo dal lato estetico e pratico, Drafts 4 si presenta in puro stile iOS 7 < offrendo una buonissima interfaccia, completa di tutti gli strumenti necessari per poter realizzare un testo con tanto di formattazione inclusa. Rispetto ad altre applicazioni, pur non essendo solamente un editor di testo, non mi sono trovato spaesato nella varie impostazioni e schermate, anzi l’azienda è riuscita a semplificare tutto nel migliore dei modi offrendo all’utente solo ciò di cui potrebbe avere realmente bisogno.

Andando ad analizzare l’editor vero e proprio, se utilizzate il noto linguaggio di scrittura Markdown, non avrete nessun problema ad interfacciarvi con esso. Se invece come me non avevate mai scritto in tal modo non vi preoccupate, tutte quelle scorciatoie e funzioni disponibili di cui vi ho parlato prima saranno utilissime perchè riprodurranno esattamente ciò che vorreste fare con il codice del Markdown.

image

Passiamo ora invece a parlare del vero cuore di questo software, ciò che realmente va a giustificare l’alto prezzo di vendita: il supporto agli URL scheme.
Per chi non li conoscesse, si tratta di una stringa che utilizza iOS per richiamare ed eseguire le applicazioni e da tempo è stato portato su applicazioni di terze parti come Launch Center Pro o simili, permettendo di ottimizzare il tempo e di eseguire azioni dirette senza dover accedere all’applicazione ed eseguire ulteriori passaggi.

Sono disponibili di default alcune categorie che offrono già, una volta installato il software, la possibilità di sfruttare queste automazioni. Collegando semplicemente il vostro account Evernote, Facebook e Twitter ad esempio potrete prendere una nota scritta in quel momento su Drafts 4 e condividerla, inviarla ad un taccuino o molto altro con un semplice tap. Ammetto che detto così può suonare fantastico, rivoluzionario e comodissimo. Si lo è, ma ci va qualche giorno per capire queste stringhe, eventualmente crearle da zero e credetemi che non è assolutamente una passeggiata come potrebbe sembrare.

Capiti i meccanismi e le loro funzionalità, io ho iniziato ad usarlo come software principale per scrivere le mie note, gli articoli e gli appunti all’università per poi lanciarli su Evernote con un semplice tap e con tanto di formattazione già eseguita.
Tranquilli esiste anche un sito in cui gli utenti mettono a disposizione gli schemi da loro già creati così da farvi risparmiare eventualmente del tempo nell’apprendimento e farvi capire di più cosa realmente si può fare.
Una volta create poi le vostre azioni non disperate perchè avrete la possibilità di effettuare un backup di tutte e poter poi eventualmente importare il tutto in una nuova installazione del sistema o su un nuovo prodotto.

Conclusioni:

Drafts 4 viene venduto ad un prezzo di 9,99 euro e, nonostante lo possa sembrare, si tratta tutt’altro che di un editor di testo. Se amate questa sorta di lato della programmazione su iOS personalmente credo che quest’applicazione faccia ampiamente al caso vostro. Dal semplice testo scritto in una nota potrete realizzare molto di più ed allo stesso tempo velocizzare di molto le vostre azioni sul vostro iPhone ed Ipad.

Nelle prossime settimane cercherò di realizzare qualche schema in più e cerchero di farvi capire meglio come funziona questo interessantissimo sistema che ruota intorno ad iOS.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.