4G a Torino: il punto della situazione • instaNews
Tecnologia

4G a Torino: il punto della situazione

4G

In queste ultime settimane, dopo un primo approccio ormai datato diversi e diversi anni fa, ho tirato le somme relative aì quattro operatori di bandiera e la connettività 4G/LTE qui nella città in cui studio, abito e vivo, Torino.
Ci tengo a precisare che ho effettuato i vari test nelle stesse condizioni (stesso smartphone, stessa configurazione software) e soprattutto nei medesimi luoghi.

TIM

Senza molti giri di parole è l’operatore che mi ha creato più problemi in termini di ricezione. Il segnale pieno di 4G è presente solamente nel centro città e, seppur ci sia un continuo swtich fra 3G/4G le velocità riscontrare con un classico Speedtest erano più che soddisfacenti (80Mbps in download/9 in upload). All’interno delle mura purtroppo il segnale è molto ballerino e nonostante sia ben diffuso io mi ci sono trovato particolarmente male.

Vodafone

Senza dubbio è il miglior al momento sul mercato. L’azienda ha investito parecchio negli scorsi anni e sta raccogliendo tutti i frutti. Le velocità sono molto elevate, superiori a tutti i concorrenti, e la copertura è molto vasta. Anche nella prima cintura non ho mai avuto problemi a mantenere stabile il segnale ed ho sempre avuto, sullo smartphone usato per i test, un’indicazione che oscillava fra i 4/5 ed i 5/5 di segnale. Va sottolineato che è l’operatore con i prezzi più alti, a patto che non abbiate delle particolari offerte winback da pochi euro, però l’assistenza e la copertura, se cercate questo, ripagano i soldi spesi.

H3G

Se Vodafone è la più cara, 3 Italia è la più economica. Purtroppo però il grande limite di 3 è la copertura che però, almeno qui a Torino, non è da considerare. Io mi sto trovando particolarmente bene; il segnale è presente in tutta la città ed in alcune zone abbiamo anche il 4G+ con velocità simili a quelle di Vodafone. Certo se ci si sposta di qualche chilometro fuori dalla città la copertura cala notevolmente ed il segnale 4G è ballerino se non assente. In casa ho riscontrato che faccia molta più fatica rispetto a Vodafone nel mantenere il segnale ed eventualmente agganciarlo.

Wind

LTE? No, non per ora. La zona di Torino era un grande laboratorio per Wind è solo da pochi mesi si sono registrati dei dati importanti in termini di velocità. La copertura è abbastanza buona ma di certo inferiore ai concorrenti. Molto spesso, a causa delle frequenze affittate dall’operatore arancione, la velocità di navigazione è molto simile al 3G con l’unica differenza che la batteria vi si consumerà più velocemente. Insomma a Torino deve ancora crescere.

Quale operatore scegliere quindi a Torino?

Se vivete in città e non volete spendere niente H3G (3) è la scelta migliore. Viceversa se volete avere una copertura anche estesa fuori in caso di scampagnate Vodafone fa al caso vostro. Personalmente mi trovo molto bene con 3 a Torino e trovo che la città sia ben coperta in tutte le sue zone.

Ma abbiamo veramente bisogno del 4G/LTE?

Vi lascio con una considerazione personale. Io ho il 4G disabilitato sul mio smartphone. Il motivo? Non lo reputo un elemento per me fondamentale. Ho una buona connessione ADSL per cui i video li carico sempre dalla mia postazione fissa e mai in mobilità. Oltre questo attendere solamente un secondo in più per il caricamento di una pagina web non mi fa la differenza, anzi preservo notevolmente la batteria. Non è vero? Io ho riscontrato che con il mio uso, con il mio smartphone e nella mia zona incidi un 20/25% in un giorno. Non è poco ma personalmente preferisco averlo in tasca in caso di bisogno piuttosto che ritrovarmi con il telefono scarico. Sì, non uso tutte le potenzialità del mio dispositivo, ma alla fine io sto molto bene così.

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.