instaNews
instaNews > Tecnologia > Cosa manca a Facebook nell’editoria

Cosa manca a Facebook nell’editoria

Facebook sta investendo molto nell’editoria online e sta puntando forte in questo settore attraverso una serie di inventive molto interessanti.

Facebook
Facebook

Facebook si sta evolvendo moltissimo sia dal punto di vista sociale che dal punto di vista editoriale. In quest’ultimo ambito l’azienda ha investito forte nelle ultime settimane con una serie di novità molto interessanti tra cui i recenti Instant Articles.

Nell’ultimo periodo ho provato a lanciare un progetto editoriale direttamente incentrato su Facebook e legato ad una pagina che facesse praticamente da sito internet con categorie e link esterni. Tuttavia mi sono trovato con una serie di limitazioni che sinceramente non mi sarei mai aspettato da un’azienda che punta molto sul mobile.

Create una pagina e potete postare direttamente da uno smartphone foto e post.
Ci sono una serie di funzionalità che forse nemmeno voi conoscete tra cui le Note. Sono quasi dei veri e propri articoli che possono essere impaginati e scritti sulla piattaforma con un design molto accattivante. Tuttavia non è possibile che non ci sia un modo per crearle da mobile o da tablet, peccato.
Passiamo agli articoli interattivi, o li create dal browser o niente. Tanto belli, tanto veloci e tanto impostati per bene per poi avere un’impossibilità generale nella creazione.

Insomma al social network che punta tutto sul mobile mancano delle basi fondamentali. Ok, gestire un piano editoriale da mobile è praticamente impossibile ed allo stesso tempo “poco professionale” però mi sarei aspettato degli strumenti decisamente più interessanti e completi da questo punto di vista.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato instaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.