instaNews
instaNews > Tecnologia > WWDC 2016: tutte le novità del Keynote di apertura

WWDC 2016: tutte le novità del Keynote di apertura

WWDC 2016

Ieri sera a San Francisco, come molti di voi sapranno, Apple ha tenuto l’evento di apertura della sua annuale conferenza dedicata agli sviluppatori, la WWDC 2016, durante la quale ha presentato le principali novità software che arriveranno a partire da questo autunno sulle varie piattaforme dell’azienda. In questo articolo andremo a fare un breve recap delle principali novità annunciate sul palco.

watchOS 3

Tim Cook, dopo una breve introduzione con l’ormai classico annuncio dei dati relativi al pagamento degli sviluppatori ed App Store che oggi conta 2 milioni di applicazioni con circa 130 miliardi di download, ha subito lasciato spazio a watchOS 3.
La principale novità di watchOS 3 è il migliormaneto delle prestazioni: nella nuova versione di watchOS le app adesso verranno lanciate con una velocità fino a 7 volte superiore rispetto ad watchOS 2 ed inoltre le app potranno effettuare aggiornamenti in background in modo tale da migliorare l’esperienza utente.

Vengono inoltre introdotte delle novità dal punto di vista del funzionamento dell’orologio stesso: premendo il pulsante laterale su Apple Watch si aprirà la nuova Dock che raggruppa tutte le app che utilizziamo più spesso e viene inoltre modificato il Control Center. Altre piccole novità riguardano le watchface, il riconoscimento della scrittura a mano, la condivisione della propria schermata attività e la possibilità di attivare la modalità di emergenza in caso di necessità.

tvOS

In arrivo anche alcune novità per quanto riguarda tvOS che adesso conta su 1300 canali video in America: viene ridisegnata l’app Remote che funzionerà come il Siri Remote e nei prossimi mesi arriveranno anche alcuni giochi come Minecraft Story Mode e Sketch Party.

Novità forse più importante e più gradita dall’utenza finale sarà la funzione Single sign-on che permetterà di accedere a tutti i servizi effettuando un unico accesso.

macOS Sierra

Come preannunciato da varie indiscrezioni quest’anno OS X cambia nome e viene chiamato più semplicemente macOS in linea con le altre piattaforme di Apple e viene così annunciato macOS Sierra.

Per questa nuova incarnazione del sistema operativo desktop l’azienda di Cupertino ha deciso di focalizzarsi su tre punti: Continuity, iCloud e l’esperienza utente.

Quest’autunno su tutti i Mac supportati arriverà una piacevole novità ovvero l’Auto Unlock: se al vostro polso avrete un Apple Watch non sarà più necessario digitare alcuna password per sbloccare il vostro Mac.

Viene inoltre introdotta l’Universal Clipboard: qualsiasi informazione che copierete dal vostro Mac sarà disponibili anche su i dispositivi mobili dotati di iOS 10 e viceversa.

Apple quest’anno ha deciso di puntare molto su iCloud e sul nuovo macOS Sierra, tramite iCloud Drive, le scrivanie verranno automaticamente sincronizzate tra i dispositivi in nostro possesso. Viene inoltre introdotta una funzione di pulizia: i file meno utilizzati verranno spostati nel nostro spazio di iCloud Drive e tramite la pulizia di cache dei programmi, vecchi backup di iPhone e altro ancora sarà possibile guadagnare ancora più spazio nei nostri Mac.

Sul palco è stato fatto vedere come sia possibile guadagnare anche 150 GB di spazio in tramite queste funzioni smart.

Altre novità che verranno introdotte su macOS sono: modalità picture in picture su Safari, Apple Pay su Mac e sopratutto l’arrivo di Siri su Mac.

iOS 10

iOS 10 è un’importante release per l’azienda e tra tutte le novità introdotte l’azienda ha deciso di focalizzarsi sulle 10 principali partendo dall’esperienza utente: la schermata di blocco di iOS viene ridisegnata con notifiche migliorate e viene inoltre introdotta la possibilità di visualizzare direttamente la lockscreen quando prendiamo in mano il nostro iPhone senza toccare alcun tasto.

Viene inoltre migliorato il Control Center ed aggiunte alcune nuove funzioni realtive al 3D Touch.

Come preannunciato da varie indiscrezioni, Siri viene aperta agli sviluppatori che potranno integrare i loro servizi con i comandi di Siri. Anche la tastera QuickType viene migliorata offrendo suggerimenti più pertinenti utilizzando le API di Siri e viene migliorata anche la gestione dell’utilizzo di più lingue contemporaneamente.

Grandi miglioramenti annunciati anche per l’app Foto che adesso guadagna funzionalità come il riconoscimento dei voli, degli oggetti delle scene simile a quanto già visto su Google Photos ma con la differenza che gli algoritmi Apple lavorano in locale sul dispositivo.

Vengono introdotto anche alcune novità relative all’app Mappe come un nuovo design e miglioramenti alla funzione di navigazione che promettono una esperienza utente migliorata. Tra i redesign di iOS 10 rientra anche Apple Music che adesso conta 15 milioni di utenti abbonati.

Sul palco della WWDC 2016 ha fatto inoltre il suo esordio anche la nuova app Home che permette di controllare in un unico posto tutte le funzioni smart della nostra casa attraverso i dispositivi che supportano appunto HomeKit.

Ultime due app che ricevono nuove funzionalità sono Telefono e Messaggi: la prima guadagna la possibilità della trascrizione della segreteria telefonica, il blocco delle chiamate indesiderate in Cina e delle nuovi API relative alle chiamate VoIP. Le novità relative ai Messaggi invece sono più sostanziose: iMessage guadagna una serie di novità che lo allineano maggiormente con i competitors come l’anteprima dei link, possibilità di personalizzazione maggiori, miglioramenti ai suggerimenti e soprattutto l’apertura agli sviluppatori di terze parti.

 

Le Developer Preview dei nuovi sistemi operativi sono già state rilasciate ieri sera mentre dal mese di luglio dovrebbero arrivare le prime Public Beta per poi essere rilasciati, in versione finale, questo autunno. Vi ricordiamo inoltre che quello che è stato mostrato ieri durante il Keynote non è altro che l’inizio della WWDC 2016 e non sono state svelate tutte le novità che sicuramente emergeranno nel corso dei prossimi giorni.

Altri dettagli li potete trovare anche nelle pagine del sito di Apple relative ad iOS, macOS e watchOS.

 

Immagini: The Verge

Filippo Favaro

Amo la tecnologia ed in particolar modo il mondo degli smartphone e computer. Divoratore seriale di serie TV.
Di recente sono passato al lato oscuro .