Tecnologia

Facebook e Whatsapp dialogheranno insieme

facebook-whatsapp-

Sin da quando Facebook ha deciso di sborsare l’enorme cifra di acquisto per Whatsapp, in molti ci siamo chiesti quando i due servizi sarebbero stati accorpati o quando avremo realmente visto il potenziale di integrazione fra le due piattaforme.

Ci siamo, il momento è arrivato.

Entro fine anno WhatsApp e Facebook inizieranno a dialogare fra di logo con una serie di scambi di informazioni fra gli account dell’utente registrato.

Cosa vuol dire? Le mie conversazioni saranno pubbliche?

Fortunatamente, almeno sulla carta, le nostre conversazioni rimarranno segrete grazie alla crittografia ent-to-end che solamente di recente è stata introdotta anche su WhatsApp. La collaborazione tra i due servizi andrà a ricadere, previa accettazione dell’utente, su uno scambio di piccole informazioni che non dovranno però intaccare e ledere in alcun modo l’utente e la sua riservatezza.
Oltre questo la stessa Facebook ha precisato che non verranno introdotti dei banner pubblicitari di terzi, mentre l’applicazione pubblicitaria potrebbe essere una parte integrante del nuovo modello di business che stanno adottando. Magari vedremo dei servizi a cui iscriversi per ricevere determinati messaggi promozionali?

A seguire il comunicato ufficiale:

Oggi per la prima volta in quattro anni abbiamo aggiornato i termini e l’informativa sulla privacy di WhatsApp, in quanto parte dei nostri piani per testare i modi in cui le persone potranno comunicare con le imprese nei prossimi mesi. I documenti aggiornati riflettono anche il fatto che ci siamo uniti a Facebook e che recentemente abbiamo implementato molte nuove funzioni, come la crittografia end-to-end, le chiamate WhatsApp, e strumenti di messaggistica come WhatsApp per il web e il computer. È possibile leggere i documenti integrali qui.

Le persone usano la nostra applicazione ogni giorno per tenersi in contatto con i propri amici e cari, e questo non cambierà. Ma, come abbiamo annunciato all’inizio di quest’anno, vogliamo anche esplorare modi per poter comunicare con le impreseche interessano, continuando a fornire un’esperienza senza banner pubblicitari di terze parti e spam. Che si tratti di ricevere informazioni dalla banca circa transazioni potenzialmente fraudolente, o di ricevere notifiche da una compagnia aerea su un volo in ritardo, molti di noi ottengono queste informazioni altrove, tramite messaggi di testo o telefonate. Vogliamo testare queste funzionalità nei prossimi mesi, e per farlo abbiamo bisogno di aggiornare i nostri termini e l’informativa sulla privacy.

Stiamo anche aggiornando questi documenti per chiarire che abbiamo implementato la crittografia end-to-end. Quando tu e le persone con cui stai messaggiando utilizzate l’ultima versione di WhatsApp, i messaggi vengono crittografati per impostazione predefinita, il che significa che siete le uniche persone che possono leggerli. Anche se ci coordineremo maggiormente con Facebook nei mesi a venire, i messaggi crittografati rimarranno privati e nessun altro potrà leggerli. Né WhatsApp, né Facebook, né nessun altro. Non invieremo né condivideremo il tuo numero di WhatsApp con altri, Facebook incluso, e continueremo a non vendere, condividere, o dare il tuo numero di telefono agli inserzionisti.

Ma attraverso un maggiore coordinamento con Facebook, saremo in grado di fare cose come monitorare i parametri di base su ogni quanto le persone utilizzano i nostri servizi e combattere meglio lo spam su WhatsApp. E collegando il tuo numero di telefono con i sistemi di Facebook, Facebook potrà offrirti migliori suggerimenti di amici e mostrarti inserzioni più pertinenti se disponi di un account Facebook. Ad esempio, potrai vedere l’annuncio di una società con cui già lavori, piuttosto che l’inserzione di una società di cui non hai mai sentito parlare. Per saperne di più, compreso il modo in cui poter controllare l’uso dei tuoi dati, puoi leggere qui.

Il nostro credo nel valore delle comunicazioni private è irremovibile, e rimaniamo impegnati a fornirti un’esperienza quanto più veloce, semplice e affidabile su WhatsApp. Come sempre, saremo lieti di sentire il tuo parere e ti ringraziamo per aver scelto WhatsApp.

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.