Tecnologia

FibraClick: conoscere in pochi passi la copertura FTTC di TIM

Se anche voi, come il sottoscritto, vivete in piccole città e magari non abitate neanche nel centro sicuramente vi sarete scontrati più volte con un bel grattacapo: la connettività internet. A causa della morfologia del territorio e dei scarsi investimenti avvenuti nel passato attualmente la situazione della connettività è molto al inferiore alla media dell’Europa come potete vedere dall’immagine qui sopra.

I dati di Infratel Italia evidenziano come seppur la maggior parte della popolazione sia coperta da una rete di almeno 2 megabit – ed in alcuni casi anche inferiore – rispetto alle media europea siamo presi molto indietro per quanto riguarda la connettività su fibra ottica. L’obbiettivo principale dell’Agenzia digitale Europea è quello di portare la connettività a 30 megabit per tutti i cittadini europei entro il 2020 e per questo motivo nell’ultimo periodo si è sentito parlare molto di fibra ottica dai principali operatori di telecomunicazioni italiani.


FibraClick

Tra i vari ISP solamente TIM mette a disposizione sul proprio sito i dati relativi alle centrali ADSL e degli armadi in fibra attivi e pianificati. Il problema è uno solo: in molti casi questi dati risultano difficili da interpretare e per questo motivo ci viene in aiuto il servizio offerto da FibraClick.

Tramite il sito di FibraClick infatti potremmo velocemente sapere se in un determinato comune è stato pianificato o meno l’arrivo della fibra di TIM:

Il funzionamento del sito è abbastanza semplice: una volta inserito il vostro comune di residenza, o quello per il quale volete verificare l’eventuale copertura, vi si presenterà davanti una lista di tutti gli armadi attivi o pianificati. La comprensione dei dati è molto semplice in confronto al scorrere righe e righe di fogli Excel forniti da TIM: verde significa che l’armadio è attivo, giallo se l’armadio è stata pianificato e rosso se l’armadio è saturo.

Una volta capito se nel vostro comune arriverà o meno la fibra di TIM la cosa più importante da guardare è il numero della cabina: nella prima colonna di FibraClick troveremo infatti il codice alfanumerico che identifica l’armadio. Purtroppo in questo caso TIM non fornisce molti dati: è infatti abbastanza difficile conoscere a quale armadio si verrà effettivamente collegati e la soluzione più semplice è guardare nei pressi della propria abitazione l’eventuale presenza di armadi e confrontarli con i dati di FibraClick oppure affidarsi al sito KQI che ha accesso ai dati di TIM.

Vi consigliamo inoltre di seguire il profilo Twitter oppure il canale Telegram di FibraClick per sapere quando il sito è stato aggiornato con i nuovi dati forniti da TIM.

About the author

Filippo Favaro

Amo la tecnologia ed in particolar modo il mondo degli smartphone e computer. Divoratore seriale di serie TV.
Di recente sono passato al lato oscuro .