Tecnologia

Apple presenterà i nuovi Mac il 27 ottobre

Hello again‘. È così che Apple annuncia, tramite i classici inviti ufficiali, che il 27 ottobre terrà un evento all’Apple Campus per presentare la nuova linea di Mac dopo anni di immobilità (o quasi) in questo reparto.

Dopo anni in cui Apple si è concentrata per lo più nello sviluppo di iPhone ed iPad finalmente ha deciso di rinnovare anche il comparto Mac. Se non si hanno molte informazioni sulle possibili novità per gli iMac (probabile l’upgrade delle componenti interne, il passaggio a GPU AMD al posto di quelle Intel e l’introduzione del connettore USB-C) si hanno qualche info in più per quanto riguarda i MacBook Air e soprattutto i MacBook Pro.

Secondo un report di qualche giorno fa sembrerebbe che Apple abbia deciso di aggiornare i MacBook Air da 13″ togliendo dalla produzione quelli da 11″ e rendere il MacBook da 12″ quello dalle dimensioni più piccole (complice anche l’avvento dei vari iPad Pro che Apple continua a promuovere come “computer” di nuova generazione). Se così fosse si potrebbe assistere ad un abbassamento dei prezzi dei MacBook da 12″.

Il piatto forte dell’evento, però, sarà sicuramente il MacBook Pro dato che un upgrade importante manca da 4 anni. Partendo dal design è probabile che questo possa seguire quanto fatto con il MacBook rendendo il Pro più sottile e leggero rispetto le precedenti versioni (verranno mantenute le versioni da 13″ e 15″). Se da una parte questa novità non può che far piacere dall’altra è probabile che questo porti alla perdita di diverse porte, tra cui quella USB classica, in favore di un’unica porta USB-C trovandoci nel giro di pochi mesi orfani del jack audio su iPhone 7 e della vecchia e cara USB sui MacBook Pro. Le novità principali però riguarderebbero la tanto chiacchierata barra OLED touch al posto dei classici tasti per le funzioni (che dovrebbe chiamarsi “Magic Toolbar“) che consentirà di avere funzioni specifiche a seconda dall’app che si sta eseguendo in quel momento sul proprio MacBook Pro e l’introduzione Touch ID nel tasto di accensione che, insieme all’Auto Unlock di Apple Watch consentirà di sbloccare il proprio Mac senza la necessità di inserire una password. Ultimo, ma non in ordine d’importanza, è l’upgrade “sotto il cofano” che dovrebbe portare GPU AMD Polaris e processori Intel Skylake.

Personalmente sono in attesa da diverso tempo di quest’evento dal momento che programmo di acquistare un MacBook Pro nel prossimo futuro. L’appuntamento, come già detto, è per le 19 del 27 ottobre.

About the author

Riccardo Delle Monache

Studente di Economia appassionato di tecnologia e sport. Mi piace scrivere perché permette di esprimere te stesso.