Il 4G nel 2017 a Torino • instaNews
Tecnologia

Il 4G nel 2017 a Torino

Si parla di fibra ottica, si parla di 5G ma ancora oggi in Italia la situazione del 4G non è concreta ovunque ed anzi molte zone non sono ancora raggiunte da tutti gli operatori. Ho approfondito ancora una volta la questione relativa al supporto di queste reti qui a Torino tirando non poche conclusioni simili a quanto visto diversi mesi fa.

In pratica Vodafone si conferma il miglior operatore. La copertura è decisamente ampia ed i grandi investimenti fatti stanno portando non poche migliorie generali. La propagazione del segnale è perfetta ovunque e molto spesso si rimane in 4G con campo pieno in molte zone della città e della prima cintura. Parlando di numeri gli speedtest parlano chiaro e le velocità raggiunte sono sicuramente le migliori in assoluto con picchi che sfiorano (con gli smartphone compatibili) i 150 Mbit.

Parlando di TIM, pur non amando l’operatore di bandiera, devo dire che negli ultimi sei mesi sono migliorate parecchie situazioni. La propagazione in questo caso è migliorata parecchio pur stando sotto Vodafone e capita ogni tanto di perdere il segnale stando all’interno di negozi o centri commerciali. Le zone buie sembrano sparite, ma non vorrei cantare vittoria troppo velocemente. I numeri sono ottimi e ci si attesta, nelle medesime condizioni, alle velocità di Vodafone se non di poco al di sotto.

Wind-Tre da soddisfazioni ma anche delle grane. Li metto insieme perchè oltre ad essere una sola società ormai da qualche giorno, hanno anche gli stessi problemi. La propagazione è al di sotto di tutti i concorrenti con 3 leggermente meglio di Wind, ma poca roba. Questo non vuole dire che non si sia mai in LTE, anzi, però molto spesso ci potremo ritrovare in 3G con una facilità superiore. Parlando di numeri invece non ho mai superato i 50/80 Mbit in download ed i 11/16 in upload con 3 ed i 16/20 in download e 4/5 in upload di Wind. Se nel primo caso posso dire di avere dei risultati discreti, nel secondo se scendo e mi metto a correre in bicicletta vado più veloce. Wind sta lavorando, ma in molte zone della città il suo 4G sembra più una mossa visiva e nulla di più tanto che lo stesso 3G delle volte naviga più rapidamente.

Mi sposto ora di qualche chilometro e passo dalla primissima cintura alle prime città della provincia di Torino (sia nord che sud) dove purtroppo la situazione cambia drasticamente. Sebbene Vodafone e Tim si discostino poco dai valori riscontrati in città, Tre nei centri città se la cava abbastanza bene mentre Wind passa definitivamente in 3G pur rimanendo connesso.

Come ogni anno circa faccio questo articolo di aggiornamento per una delle tecnologie più controverse degli ultimi anni. Sono passati ormai molti anni dal suo arrivo ufficiale nel nostro Paese ed ancora oggi non è un servizio esteso a tutti. Io ho fatto il riferimento a Torino ed alla primissima cintura, ma se ci spostiamo qualche chilometro più in là la situazione non è delle migliori. Ovviamente il 3G rimane un’ottima arma secondaria per navigare, però sinceramente mi sarei aspettato enormi miglioramenti visto che già si parla di 5G.

Concludo dicendovi che sono cliente H3G ormai da qualche mese, con un abbonamento, e che nel complesso non sento l’esigenza di dover passare a Vodafone o Tim. Sia chiaro pago di meno ed ho parecchi servizi in meno, ma vi ho già spiegato come la scelta di un operatore dipenda moltissimo dalle proprie esigenze e dalla propria locazione. Vediamo il prossimo anno come e se si evolverà la situazione.

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.