instaNews

Recensione: 1More MK802

Da qualche settimana stiamo provando le ottime 1More MK802, delle cuffie on-ear Bluetooth che offrono una qualità audio assolutamente di livello.

Confezione:

Come sempre quando si parla di 1More non c’è molto da dire. L’azienda fa dell’unboxing una parte importante dell’acquisto dei propri prodotti ed anche in questo caso siamo a livelli da 5 stelle. Troviamo un packaging curato ed una dotazione completa in tutto che comprende: un sacchetto per il trasporto, un cavo microUSB per la ricarica ed un cavo per il collegamento wired con un ottimo telecomando e dei materiali eccezionali.

Design e dimensione:

Sono delle cuffie di qualità e questo lo possiamo subito notare dalla qualità costruttiva e dai materiali. Nonostante siano realizzate in metallo, le cuffie non pesano nemmeno dopo lunghe sessioni di ascolto e permettono di mantenerle indossate senza alcun problema. Mi piace molto la rigidità dell’archetto centrale che riesce a mantiene saldo il prodotto in qualsiasi posizione, anche quelle più disperate.

Parlando dei padiglioni, nascono come over-ear ma in realtà, così come per tanti altri colleghi, risultano delle on-ear. Questo incide relativamente sull’isolamento dall’esterno, ma dipenderà molto dalle dimensioni del vostro orecchio ed eventualmente potrete avere la zona inferiore leggermente rialzata.

La costruzione, dal mio punto di vista, è riuscita al punto tale che non hanno mai dato segnali di cedimento in questi giorni di uso e/o eventuali problemi. Se devo proprio trovare una critica, la vernice opaca non potrà piacere a tutti e si sporcherà molto facilmente rispetto a molte altre, oltre ad essere più soggetta a graffi di ogni tipo.

Sono infine presenti dei comandi veloci sul padiglione destro che permettono di spostarsi all’interno dei brani multimediali, di stoppare la riproduzione o di alzare ed abbassare il volume solamente della cuffia purtroppo e non del brano dello smartphone. Sul sinistro invece possiamo controllare la presenza o meno dei bassi settabili su ben tre livelli e da buon tamarro ho lasciato sempre il livello massimo. Non sono dei controlli estremamente facili da raggiungere ed utilizzare, dovrete farci molto la mano.

Autonomia:

Anche da questo punto di vista le cuffie si sono dimostrate di buon livello. Vengono quasi rispettate le 26 ore di riproduzione continua nei miei test con volume sempre posizionato sulla 3/4 ed i bassi al livello maggiore. In pratica con un uso sporadico serale potreste fare tranquillamente una settimana ed oltre. Buoni anche i tempi di ricarica di circa un paio di ore.

Conclusioni:

La qualità sonora è un elemento di giudizio soggettivo. Io preferisco delle cuffie più sbilanciate verso i bassi che mi diano della corposità generale piuttosto che un bilanciamento più orientato verso gli alti e le parti cantate. Non che queste cuffie siano utilizzabili solamente per musica dance, pop ed elettronica, anzi basterà solamente bilanciare bene la presenza dei bassi, giocare un minimo con l’equalizzatore e via senza problemi. Nel complesso sono molto equilibrate e non mi sono mai trovato in difficoltà con nessun genere. C’è una buona tendenza verso le tonalità basse ma non vengono tralasciati né gli alti e nemmeno i medi; in ogni situazione la resa sonora è stata sempre ben bilanciata con una predizione comunque orientata verso un bilanciamento generale che non rendesse le cuffie piatte ed anonime da questo punto di vista.

Sono comode, persino con gli occhiali da vista. Purtroppo è un mio cruccio specie dovendole usare praticamente sempre al computer e quindi davanti ad uno schermo. Non comprimo e nemmeno schiacciano sulle astine come altre e nemmeno un uso prolungato mi ha causato dei problemi al punto tale da levarle.

Costano 99 euro e credo che per questo prezzo sia difficile trovare qualcosa di meglio. Non sono perfette sicuramente, ma non valgono la cifra che chiedono, anzi per me valgono persino di più. Se pensiamo al fatto che sono disponibili poi nella colorazione rossa…

Consiglio queste cuffie a chiunque, senza dubbio. 1More non mi delude mai, si avvicina molto ai miei gusti sonori e sono sempre più contento ogni volta che provo un loro prodotto.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.