instaNews
instaNews > Tecnologia > Zelda Breath of the Wild, al via l’emulazione su PC

Zelda Breath of the Wild, al via l’emulazione su PC

Vi confesso con immenso dispiacere che non ho mai giocato ad un titolo della serie Zelda, me ne vergogno, ma non avendo mai avuto una Console Nintendo non sarebbe potuto essere altrimenti.

Zelda-logo2

Con la nuova Nintendo Switch però le cose potrebbero cambiare, sia perché la console mi ha convinto sia dal primo giorno, sia perché Zelda Breath of the Wild è un successo acclamato a gran voce da videogiocatori e critici del settore.

Forse ad alcuni è però sfuggito il fatto che in realtà l’ultimo capitolo della saga oltre ad essere disponibile per lo Switch è disponibile anche per la “vecchia” Nintendo Wii U e la differenza a livello di resa grafica non sembra neanche essere così marcata, potete valutare con i vostri occhi guardando questo video comparativo di IGN.

Ovviamente l’occasione fa l’uomo ladro, e visto che è possible fare un dump di un gioco per Wii U ed è da tempo disponibile un emulatore per PC in grado di avviare questi giochi, gli sviluppatori si sono subito attivati per cercare di riuscire ad emulare l’ultimo Zelda. La versione attuale del programma, la 1.7.2, presenta svariati problemi talmente gravi da rendere ingiocabile il titolo, però con la prossima versione, la 1.7.3, sarà possibile giocarci con qualche compromesso.

Come si vede dal video non si dovrebbero superare i 15/20 FPS, fattore che sicuramente inciderà sulla godibilità, inoltre il comparto audio e la fisica non funzionano come previsto, quindi sicuramente non rappresenta ancora una soluzione definitiva, però è da lodare il grande ingegno dietro l’applicazione e l’abilità dello sviluppatore, che in così poco tempo è riuscito ad ottenere tali risultati. Chissà cosa uscirà fuori tra qualche mese con più tempo per far funzionare il tutto.

L’emulatore in questione è Cemu e il rilascio della versione “delle meraviglie” è previsto il 10 marzo se siete Patreons, il 17 invece dovrebbe essere rilasciata una versione per tutti gli altri che hanno scelto di non supportare mensilmente il progetto.

Leonardo Razovic

Uno studente di Ingegneria Informatica di 22 anni appassionato di tecnologia con un serio problema di dipendenza da serie tv