instaNews

Due settimane con Satispay


Dopo essermi iscritto subito a Satispay, non appena è arrivato anche a Torino, avevo un po’ abbandonato il servizio in favore del più classico bancomat dotato di funzionalità contactless.

Da un paio di settimane mi sono però imposto di utilizzare costantemente il servizio anche grazie alla sua ampia diffusione nella zona del mio campus universitario così da vedere se, eventualmente, era possibile eliminare almeno in parte il contante.

Scarico nuovamente l’applicazione, reimposto il budget ed attendo la domenica successiva per vedermi accreditati i soldi direttamente sul mio profilo.

Prima settimana di buon successo. Ho quasi eroso il mio intero budget e nessun esercente mi ha mai posto problemi nel dover accettare o meno il pagamento. Ovviamente sono state quasi tutte somme piccole comprese tra i 2 ed i 5 euro e forse questo, insieme alla quasi completa diffusione nella zona, mi ha favorito. Non dico tutto ciò a caso perchè Satispay sotto i dieci euro non costa nulla ai vari gestori degli esercizi commerciali, mentre al di sopra si vedono costretti a pagare 0,10 euro per ogni transazione.

Seconda settimana così così. Mi sono volutamente spostare dalla zona della mia università e muovermi più verso il centro di Torino. Mi son detto che sicuramente in molti sapevano del servizio e figuriamoci se non erano affiliati. E invece… Invece tantissimi esercizi commerciali non sapevano nemmeno cosa fosse e la stessa applicazione era carente di affiliati come mai mi era capitato di vedere. Ci sono rimasto particolarmente male anche perchè, considerando la mole di negozi presenti, sarebbe stato veramente comodo pagare il pranzo o un semplice gelato.

In conclusione ho deciso di non dismettere più il mio account come in precedenza ma di approfondire la questione anche grazie alla mia curiosità. Purtroppo non posso permettermi oggi di non portarmi dietro anche il bancomat per via della poca diffusione, ma allo stesso tempo ho limitato notevolmente il contante riducendo quindi i rischi di perdita di denaro con un possibile furto.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.