instaNews

Come prepararsi ad Apple Pay

Se siete amanti della tecnologia come noi, saprete sicuramente che in Italia è in arrivo Apple Pay, il sistema di pagamento di Apple che permetterà di avvicinare semplicemente lo smartphone e completare il pagamento di un articolo o prodotto.

Arriverà come abbiamo detto, quando non lo sappiamo. Si vive alla giornata ormai ed il “presto” presente sia sulla pagina Apple che su quella delle prime banche sembra più che mai una barzelletta.

Detto questo però oggi ve segnaliamo come prepararvi al meglio qualora foste interessati ad utilizzare il servizio subito dal Day One.

Al momento del lancio il servizio di Apple supporterà: Unicredit, Boom e Carrefour Bank. Noi abbiamo scartato le ultime due per questioni di costi, incompatibilità con alcune funzioni e diciamocelo anche per un po’ di insicurezza (in rifermento a Carrefour Bank).

La nostra scelta finale è ricaduta su Unicredit che offre particolari sconti ed attivazioni gratuito proprio in questo periodo in vista del lancio di Apple Pay. Più nello specifico potevamo scegliere il conto corrente My Genius con abbinato la carta My One, che ci permette di aggirare tutti i limiti del conto gratuito, oppure una semplice Genius Card.

Dopo averli attivati entrambi, la mia scelta è ricaduta solamente sulla Genius Card ed ora vi spiego il perché. Il costo di emissione è gratuito fino a giugno, quindi entrate in filiale dando i vostri dati ed uscirete con il prodotto in mano senza sborsare un euro. In secondo luogo è uno strumento totalmente gratuito fino a 30 anni (io ne ho 23) e che prevede solamente il rinnovo alla scadenza della carta per soli 5 euro. Infine potete fare tranquillamente bonifici ed operazioni di ogni genere in maniera autonoma e senza limiti con l’unico costo che consiste nell’euro necessario come ricarica qualora voleste appunto spostare del denaro contante sulla carta, proprio come una carta ricaricabile.

Attenzione però: il mio consiglio è di non usarlo come unico conto corrente personale. Io infatti ho un conto con tutte le mie utenze presso un’altra banca ed ho preferito avere questa Genius Card come specchio delle allodole da usare per pagamenti in Rete o contactless in giro. Il plafond è abbastanza ampio ma nel mio caso non lascio sopra più di 100 euro, così da evitare spiacevoli sorprese ed utilizzarla per caffè o spese di piccola entità qualora non accettino Satispay.

Questa, a nostro avviso, è la soluzione migliore ad oggi per prepararsi all’arrivo di Apple Pay. Come detto è tutto gratuito e non vi comporterà alcuna spesa, se non una mezz’ora in filiale. Si, andate in filiale perché facendo la richiesta dal sito ho sentito molti amici che hanno avuto enormi problemi con carte perse e mai consegnate.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.