Tecnologia

Mia Khalifa: i porno ed i videogiochi

Nel mondo videoludico la notizia della settimana è l’apertura di un suo canale su Twitch, un noto servizio di streaming, di Mia Khalifa ex-pornostar e da sempre appassionata del settore.

Ho letto molto a riguardo giusto per capire come realmente la stampa, italiana e non, affrontasse il fatto che un’ex-attrice pornografica passasse ad occuparsi di un altro settore. Non ho nulla contro il porno e contro coloro per i quali è un lavoro, non è una professione come un’altra scusate? Detto questo, indubbiamente gli articoli hanno trattato una serie di argomenti imprecisi e di battute stupide.

In primo luogo l’ex-attrice non ha mollato oggi il mondo del porno, bensì nel 2016. In secondo luogo, vedendo la stream, è decisamente più composta lei di tante, tante e tante altre videogiocatrici che invece mettono in mostra ben altro. In terzo luogo, la giovane ragazza di origini libanesi ha da sempre espresso il suo amore verso il mondo dei videogiochi. Perché non poter sfruttare la sua popolarità quindi?

Insomma i commenti stupidi ed inutili sono arrivati anche da parte della stampa internazionale rea di essersi fatta convincere dai pregiudizi. D’altro canto Mia Khalifa ha fatto sapere invece che ci sarà una programmazione seria e strutturata del canale, così come se fosse un emittente televisiva classica.

Forse meno pregiudizi avrebbero fatto apprezzare meglio una decisione professionale molto interessante e, secondo me, vincente.

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.