Tecnologia

L’anno dei dongle per Apple

Apple è cambiata moltissimo in questi anni sapendosi adattare alle richieste del mercato in alcuni casi ed invece facendolo adattare in altri a seconda delle proprie decisioni.

Non a caso gli ultimi due grandi prodotti usciti a cavallo tra il 2016 ed il 2017, ovvero iPhone 7 ed i nuovi MacBook Pro, hanno voluto forzare una serie di cambiamenti che piano piano sarebbero arrivati. Se da un lato la scomparsa del jack delle cuffie poteva essere un problema minore, visto anche l’arrivo di prodotti come le AirPods e le Beats X, dall’altro la scomparsa di tutte le varie connessioni standard sul notebook ha fatto non poco penare moltissimi utenti.

L’anno è quindi definibile come quello per i dongle per Apple. Si perché se volete utilizzare un qualsiasi paio di cuffie sul vostro iPhone 7 con un tradizionale paio di cuffie (vista anche la poca diffusione dei modelli con il connettore Lightning) avrete bisogno di una piccola appendice bianca che trasformerà l’uscita della ricarica in porta di ingresso per le cuffie.

Discorso diverso invece è per i notebook dove invece lo standard USB C/ Thunderbolt 3 sta prendendo piede molto più velocemente al punto tale che anche la concorrenza si sta adattando velocemente a questo standard. In questo caso, sebbene ci siano delle volte dei limiti importanti, Apple potrebbe aver fatto centro.

Insomma un anno difficile e particolare per alcuni aspetti per Apple. Lo sguardo ora è orientato verso il futuro con uno smartphone, iPhone, che dovrà indubbiamente portare qualcosa di realmente nuovo per non lasciar sfuggire ancora di più la concorrenza.

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.