Accessori Tecnologia

Recensione: Xiaomi Yeelight RGBW, smart a poco

Abbiamo provato le Xiaomi Yeelight RGBW e ci siamo subito innamorati della loro semplicità d’uso nonché della comodità generale.

Xiaomi Yeelight RGBW
Xiaomi Yeelight RGBW

Xiaomi è spesso sinonimo di qualità ma anche di ottimi prodotti e finalmente mi è partita la scimmia per la domotica al punto tale da iniziare ad acquistare varie lampade smart. Potevo non provare le Xiaomi Yeelight RGBW? Ovviamente no.

Installazione:

Con l’attacco E27 è tanto facile quanto semplice da installare. Aperta la confezione e collegata alla lampada di prova, in pochi secondi era già disponibile al collegamento attraverso l’applicazione Mi Home nonché al completamento dell’installazione del modulo Wifi.

Xiaomi Yeelight RGBW
Xiaomi Yeelight RGBW, luce bianca fredda

Esperienza d’uso:

Collegandosi direttamente al Wifi non è necessario un hub centrale collegato a sua volta alla rete elettrica ed alla rete facendo da ponte di collegamento. Ci sono pro e contro da questo punto di vista, ma se avete instaurato un buona rete wifi in casa allora non avrete problemi nell’uso quotidiano.

Xiaomi Yeelight RGBW
Xiaomi Yeelight RGBW, luce rossa

Con l’innesto E27, le Yeelight RGBW sono facili da installare e praticamente compatibili con la maggior parte dei supporti in commercio.

Parlando invece dei consumi, si tratta di lampadine a LED da 9W in grado di emettere fino a 600lm e con una serie di tonalità comprese fra i 1600 ed i 6500 K.

Mi Home permette inoltre di gestire ogni impostazione sul bulbo partendo dal colore fino ad arrivare alla tonalità bianca. A tal proposito ci tengo a precisare che il bianco presente nella schermata dell’applicazione è in realtà quello tendente al caldo (insomma la luce che fanno le Yeelight non colorate), mentre dalle impostazioni del colore è possibile scegliere anche quello bianco freddo più tipico dei neon.

Conclusioni:

Xiaomi Yeelight RGBW
Xiaomi Yeelight RGBW, luce bianca calda

Vendute a meno di 20 dollari, costano più delle comuni lampade a LED a cui si possono comparare. Tuttavia l’assenza di un hub abbatte notevolmente i costi sfruttando semplice la rete wireless della propria casa, il che non deve essere affatto sottovalutato.

Potranno sembrare delle lampade costose rispetto alla standard, ma quando non dovrete alzarvi dal divano o dal letto per spegnerle allora vi ricrederete immediatamente.

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.