instaNews

WhatsApp si sta adeguando alla concorrenza in ritardo

Arrivano alcune notizie sulle prossime novità che vedremo nel colosso, ed unico per alcuni, player delle comunicazioni istantanee di proprietà di Facebook.

whatsapp

Più volte abbiamo parlato di WhatsApp come il leader delle comunicazioni istantanee sebbene la concorrenza abbia fatto notevoli passi da gigante negli ultimi mesi/anni.

Non è un caso che il tasso di adozione di Telegram sia cresciuto più negli ultimi sei mesi che in tutto il periodo antecedente dalla creazione del software. Questo anche perché Pavel Durov ed il suo team sono riusciti a lavorare meglio per alcuni aspetti e realizzare delle novità che nessun’altro aveva portato.

Il servizio di Facebook ha invece inseguito da tempo. Le innovazioni veniva quasi prese dai concorrenti e poi riadattate sulla scala degli utenti presenti nel social network verde. Le ultime beta parlano, ancora una volta, di alcune nuove funzioni che vedremo nei prossimi mesi tra cui: le videochiamate di gruppo, gli stickers ed i tasti dedicati alle Reactions.

Ammetto di usare poco WhatsApp per altri sistemi. Quelle poche volte che lo sfrutto noto come, per alcuni aspetti, sia molto indietro rispetto alla concorrenza. Oggi, per questo servizio, è ancora necessario essere legati ad un singolo account ed ad un singolo numero di telefono.

Innovare in questo campo è difficile. È chiaro anche a tutti come però alcune aziende siano riuscite a farlo senza particolari problemi e come, invece, altri non riescano nonostante le grandi basi economiche.

E se WhatsApp non volesse di proposito andare avanti nello sviluppo e lasciare questa patata bollente a tutti i concorrenti? Alla fine, così come le Instagram Stories, il buon Mark ha adottato già questo genere di strategia.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.