instaNews
Home » F1 GP Giappone 2018: non mi sento di condannare Vettel

F1 GP Giappone 2018: non mi sento di condannare Vettel

Vettel ha sbattuto contro Verstappen nel GP di Suzuka 2018 ma per me non ha sbagliato.

Ammetto che criticare Vettel dopo la mossa di oggi a Suzuka contro Verstappen sarebbe facile, facilissimo, eppure io non mi sento di giudicare colpevole ed in torto il pilota tedesco della Ferrari, anzi.

Sono stato molto critico quando ha sbagliato durante questa stagione accusandolo di non avere la stessa mentalità di ghiaccio di Hamilton e, soprattutto, una squadra che realmente fosse al livello della Mercedes dell’inglese. Ma oggi, oggettivamente, quel sorpasso valeva tutto sia in un senso o nell’altro.

Se Vettel fosse passato saremmo sicuramente qui ad elogiare quel passaggio in una curva quasi impossibile per i sorpassi, invece no. Il momento era quello giusto e forse non ci sarebbero state altre occasioni visto il Verstappen di oggi contro Bottas. Certo Vettel, per me, non avrebbero preso la Mercedes lì davanti ma anzi avrebbe magari conquistato un podio abbastanza tranquillo ma inutile ai fini del mondiale 2018 ed alla fievole rincorsa contro Hamilton.

Per una volta mi sento di non dover accusare di nulla il tedesco numero 5 della Ferrari che spero, almeno per lui, abbia messo una pietra sopra a questo mondiale in maniera definitiva e che si possa concentrare da qui a fine stagione a divertirsi con questa splendida auto.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.