instaNews
instaNews > Recensioni > Accessori > Recensione: Lampada Tomons da comodino

Recensione: Lampada Tomons da comodino

Sto provando alcune altre lampade di Tomons fra cui questa da comodino molto semplice ed elegante.

444e44db 6d15 4069 Af28 5c367611fb4f

Le lampade realizzate da Tomons mi stanno particolarmente piacendo sotto vari punti di vista. Oltre ad essere alla fine molto economiche, sono decisamente valide ed in grado di soddisfare le aspettative dell’utente finale.

Il modello LP04002 in questione è decisamente quello più stretto e compatto fra quelli messi a disposizione dall’azienda e che offre una soluzione stilisticamente adattabile ad ogni possibile contesto domestico. Nel mio caso specifico, nonostante il suo pensiero e la sua predisposizione, l’ho messa sulla mia scrivania ed il risultato non mi dispiace per nulla. La struttura è composta da due parti facilmente componibili in meno di dieci minuti con la base in legno molto pesante e ben bilanciata e la paratia superiore del lume invece che assorbe non poca luce.

Uno dei vantaggi di questo prodotto è di avere un telecomando integrato dimmerabile tramite il quale potremmo avere a disposizione la possibilità di decidere noi l’intensità della luce che fuoriesce da essa. La lampadina fornita in confezione è la più classica delle E14 in commercio che potrà poi essere sostituita anche con un modello smart come una delle tante Philips Hue. Ad ogni modo quella che troviamo in confezione, non è da dare per scontato come concetto, offre una luce molto calda ed intensa ed una luminosità che risulta più che accettabile per un uso normale da comodino. Se invece montata su una scrivania forse, come nel mio caso, si potrebbe pensare ad un modello con colori più freddi e più forti.

Conclusioni:

Ancora una volta i prodotti Tomons mi stupiscono per l’ottima qualità ed un prezzo onesto. Venduta a 29,99 euro di listino, questa lampada da comodino potrebbe soddisfare le richieste di moltissimi utenti interessati ai prodotti di questo genere.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato instaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.