instaNews
instaNews > Intrattenimento > Scrubs, una serie indimenticabile

Scrubs, una serie indimenticabile

Sono più di tre anni che guardo “agonisticamente” serie tv, dall’inizio alla fine con approfondimenti vari. Scrubs è una di quelle che ho visto per 2 mesi di fila ininterrottamente, sono 9 stagioni.

L’obbiettivo di una serie tv, o di un telefilm in questo preciso caso,  è quello di creare un legame spettatore-personaggi, e non è per niente facile, anzi direi che sono più i casi in cui questo non accade; Scrubs, invece, ha centrato quest’obbiettivo in pieno.

La solita serie di medici? ASSOLUTAMENTE NO! Scordatevi trame alla Grey’s Anatomy e Dr.House, niente malattie rare o pazienti con sintomi inspiegabili, è tutto molto più semplice. Scrubs si concentra sulla vita di un vero medico partendo dal primo giorno da specializzando, quindi scordatevi anche la figura del medico stereotipizzata che siamo abituati a vedere negli ultimi anni.

I personaggi principali che si vedono per tutte e 8° le stagioni sono (in ordine da sinistra a destra): Carla, Dr.Kelso, Elliot, JD, Dr. Cox e Turk. Tutti affrontano le difficoltà di un turno in ospedale, la perdita di un paziente, di un collega o di un amico. Essi saranno sempre presenti, anche se la serie gira tutta attorno a JD, un giovane tirocinante, con due obbiettivi: trovare l’amore e diventare un medico eccezionale.

Non voglio raccontarvi la trama perché anche una piccola cosa detta da me può rovinare l’intera la serie, quindi trovo più giusto dirvi perché adoro alla follia questo show. La semplicità e ingenuità di questo telefilm mi tengono continuamente attaccato, anche dopo la quarta volta che la riguardo. Tutte le puntate iniziano con “Il mio…” “La mia…” perché raccontati da JD e dalla sua voce interiore, una sorta di monologhista, interrotta spesso da alcune scenette surreali che spezzano l’episodio, rendendolo più leggero. Ogni episodio ha una morale finale che regala sempre tante emozioni, merito delle canzoni scelte. Ho scoperto un sacco di gruppi e cantanti grazie a Scrubs!

Credetemi se vi dico che questo telefilm mi ha veramente cambiato e una volta finita ha lasciato un vuoto non indifferente. Dietro tutta questa leggerezza c’è una maturità e una profondità emotiva che NESSUNA serie, per me, ha ancora raggiunto. Ho parlato solo di 8 stagioni… Beh… La nona stagione, seppur non ufficialmente, è uno spin-off, e non ha niente a che fare con le precedenti. I personaggi perfetti delle 8 stagioni precedenti sono rimpiazzati dalla nuova generazione di medici e questa cosa non mi è piaciuta per nulla, a tal punto da non riguardarla mai. Per concludere, direi che Scrubs è la rappresentazione della vita sotto forma di telefilm, con i suoi alti e bassi, momenti di gioia ma anche di immensa tristezza.

È da guardare a prescindere dal vostro genere preferito!

Fino a poco tempo fa l’unico modo per guardare Scrubs era comprare il cofanetto o i singoli dvd degli episodi (ogni tanto ne vedo qualcuno al supermercato o in libreria), ma ora potete trovare tutte le stagioni su Prime Video, che state aspettando?

Antonio Scalogna

Se dovessi fare un elenco di tutte le mie passioni sarei solo ripetitivo.
Basti sapere che amo mettere gran parte dei miei pensieri per iscritto.