Capodanno, il Ministro dell’Interno Lamorgese fa un annuncio che spiazza tutti

0
96

Un annuncio inaspettato ed a dir poco singolare che ha lasciato tutti senza parole da parte del Ministro dell’Interno Lamorgese.

La Ministra dell’Interno Luciana Lamorgese non le è proprio mandate a dire ed anzi si è prontamente schierata su controlli molto più rigidi a Capodanno ed una iniziativa che ha lasciato tutto il popolo del web a dir poco perplesso.

Bisogna dire che le sanzioni finora sono state poche – annuncia il Ministro dell’Interno – c’è un grande senso di responsabilità il senso di responsabilità sono convinta che continuerà a prevalere, anche in questa fine anno così’ diversa dagli altri anni”.

La donna a guida del Ministero dell’Interno ha infatti fatto un annuncio spiazzante proprio in virtù del maggiore controllo sul territorio.

Lamorgese annuncia controlli totali e crea polemica sul web: i dettagli

luciana lamorgese
luciana lamorgese da web source

I controlli verranno fatti non soltanto sulle strade, dove già abbiamo operato in questi giorni di Zona Rossa, ma anche online” annuncia il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese in una intervista a Radio Capital.

Che poi aggiunge: “Questa volta per le feste sappiamo che tramite alcuni inviti sui social, qualcuno sta cercando di individuare delle strutture dove riunirsi. Noi faremo gli interventi necessari affinché si eviti di ripetere ciò che è successo questa estate”.

Il Ministro fa infatti riferimento a “quando con le discoteche aperte e la partecipazione dei giovani si è determinato un diffondersi ulteriore del virus“. Secondo il Ministro: “Bisogna assolutamente evitarlo”.

Non solo. La donna alla guida del Ministero degli Interni ha poi specificato che si stanno facendocontrolli per evitare che ci siano dei danni ulteriori, ora che la curva si sta abbassando“.

Dichiarando in aggiunta:” Ci sembra sciocco, non responsabile, andare a fare feste non consentite. Alla fine si tratta di un giorno che si può vivere in famiglia“. Per poi concludere con: “Abbiamo messo in campo 70 mila uomini“.

Il Ministro dell’Interno non l’assolutamente mandate a dire ed è stata diretta nel dire che i controlli verranno fatti anche nel mondo virtuale. Subito le reazioni dal web non si sono fatte attendere. Chi avrà ragione?