Covid, Italia in zona arancione: tutti i provvedimenti fino al 15 gennaio

0
72

Covid, Italia in zona arancione: tutti i provvedimenti allo studio del governo fino al 15 gennaio prima di un nuovo Dpcm o Decreto Legge

Italia in zona arancione, sembrano esserci pochi dubbi. Un provvedimento ponte per coprire il periodo dal 7 al 15 gennaio prossimo, cioè i 9 giorni che passano tra la fine del Decreto Legge Natale e quelle per il Dpcm firmato dal premier Conte ad inizio dicembre.

L’ultima riunione nel pomeriggio di oggi, in  attesa del confronto con il Cts, ha partorito una via di mezzo per salvaguardare le attività commerciali ma anche alla luce dei contagi. Covid, il bollettino di oggi dice che l’Italia è decisamente lontana da una condizione di normalità e per questo c’è la necessità di non mollare la presa.

(Facebook)

In concreto significa che il 7 e l’8 gennaio tutte le regioni potrebbero passare in zona gialla. Ma nel weekend del 9 e 10 gennaio torneranno ovunque in vigore le misure previste per la zona arancione a partire dalle chiusure di bar e ristoranti anche a pranzo (aperti solo per l’asporto). Inoltre consentito lo spostamento tra le regioni solo per motivi di necessità ed è probabile anche la proroga del divieto di ospitare a casa più di due parenti o amici, minori di 14 anni esclusi.

(Pixabay)

Non cambierà per ora nulla invece sulle intenzioni del governo, spinte da Giuseppe Conte, per una riapertura delle aule il 7 gennaio, con solo il 50% di didattica a distanza per le Superiori. La necessità è stata ribadita ancora una volta durante l’incontro di oggi ma la parola finale spetta agli esperti del Cts.

Covid, Italia in zona arancione: ci sono almeno sei regioni a rischio retrocessione

(Pixabay)

Dal 7 gennaio tutte le regioni passeranno in zona gialla? Il dubbio rimane perché il governo dovrà basarsi sui dati del monitoraggio per il contagio e sull’indice Rt. Proprio su questo tema il dibattito è aperto: molti all’interno del governo infatti vorrebbero una misura più restrittiva sull’indice Rt. La soglia che fa scattare la fascia arancione dovrebbe essere abbassata a 1 (rispetto all’attuale 1,25) mentre per la fascia rossa sarebbe sufficiente il raggiungimento di un Rt pari a 1,25 invece dell’attuale 1,50.

Ecco perché ci sono almeno tre Regioni che rischiano di diventare di colore arancione dal 7 gennaio: Calabria, Liguria e Veneto. Ma lo stesso giudizio, contagi e pressione sulle strutture sanitarie alla mano, potrebbe essere espresso anche per Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche. Il resto dell’Italia invece dovrebbe invece essere di colore giallo, compreso l’Abruzzo che prima delle feste era arancione.