Covid-19, bollettino del 27 febbraio 2021: i numeri in tempo reale

Ancora una volta torna l’appuntamento con il bollettino del Ministero della Salute e della Protezione Civile: tutti i numeri del contagio in Italia

I numeri ufficiali forniti dalla Protezione Civile e dal Ministero della Salute ogni giorno aiutano  a inquadrare la fotografia sulla pandemia da Coronavirus nel nostro Paese. Noi di InstaNews ve li forniamo in tempo reale.

Covid-19, bollettino di oggi 3 gennaio 2021: i dati aggiornati sulla pandemia
(Websource)

Tutti i pomeriggi, da diversi mesi, la Protezione Civile fornisce i dati del bollettino legato ai numeri dei casi di Covid-19. Per leggere il bollettino completo con tutti i numeri del 26 febbraio potete cliccare qui.

Tutti i dati del contagio di oggi, 27 febbraio 2021

Totale casi:  18.916 contagiati

Morti: 280

Tamponi: 323.047

Ricoverati: +80

Terapie intensive: +22

Tasso di positività: 5,9% (-2,8%)

Vaccinati totali: 4.156.382

Guardiamo nel dettaglio i dati relativi ad ogni singola regione. Qui di seguito la tabella complessiva e vediamo anche quella dei singoli territori che mostra l’aumento o la diminuzione dei contagi rispetto ai dati del giorno precedente.

Lombardia: +4.191

Veneto: +1.285

Piemonte: +1.188

Campania: +2.215

Emilia Romagna: +2.542

Lazio: +1.347

Toscana: +1.126

Sicilia: +518

Puglia: +1.123

Liguria: +351

Friuli Venezia Giulia: +327

Marche: +798

Abruzzo: +355

Sardegna: +87

P.A. Bolzano: +371

Umbria: +230

Calabria: +187

P.A. Trento: +341

Basilicata: +131

Molise: +63

Valle d’Aosta: +10

Nuovo Dpcm 6 marzo, i principali provvedimenti del governo: Didattica a distanza, palestre, piscine, teatri e cinema, cosa cambia

C’è grande attesa per il nuovo Dpcm che entrerà  in vigore dal 6 marzo e dovrebbe coprire il periodo almeno fino al 6 aprile 2021. Per ora esiste una bozza che sembra però voler mantenere molte delle restrizioni previste già adesso a cominciare dalle chiusure di palestre e piscine, sale giochi e scommesse, oltre a bar e ristoranti dopo le 18.

Prevista anche la chiusura degli impianti sciistici fino al 6 aprile (quindi praticamente a fine stagione), mentre torna la Didattica a distanza nelle scuole superiori al 50%. Vietate anche le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, comprese quelle relative a cerimonie civili e religiose. Novità positive invece per  gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto. Dal 27 marzo infatti sarà possibile far accedere il pubblico, ma solo con
posti a sedere preassegnati e distanziati.