WhatsApp, novità in vista per l’archiviazione delle chat criptate

WhatsApp sta lavorando sui backup delle chat criptate, sia su iCloud che Google Drive. Ecco tutte le novità e gli aggiornamenti in arrivo

WhatsApp adotta da molto tempo la crittografia end-to-end. Lo stesso livello di sicurezza, però, non si adotta per il backup delle chat. Questo è il motivo per il quale spesso capita di sentire di attacchi hacker e sottrazione di informazioni personali come foto private o video. È capitato ad alcuni vip ma anche a persone comuni.

WhatsApp
web source

Tutto ciò, ovviamente, è illegale e WhatsApp sta lavorando per trovare una soluzione a questo problema. La salvaguardia della privacy sta diventando una priorità da quando la chat più utilizzata del mondo è entrata a far parte del mondo Facebook. Proteggere i backup delle chat può essere un sistema per evitare che qualcuno si intrometta nei nostri smartphone e provi a rubare dati e informazioni riservate.

Per questo nei prossimi mesi arriveranno novità importanti sul backup delle chat. Ecco di cosa si tratta, cosa ci aspetta e quali saranno nel dettaglio queste novità.

WhatsApp, cosa cambia e quali sono le novità in arrivo

WhatsApp sta per introdurre importanti novità sui backup delle chat. In questo momento la crittografia end-to-end non è utilizzata per l’archiviazione delle nostre conversazioni. Questo ha esposto migliaia di persone ad attacchi hacker negli ultimi anni. WhatsApp sta per introdurre importanti novità per risolvere questo dannoso problema.

La crittografia di una chat permette di nascondere tutto ciò che noi salviamo nel nostro smartphone. Tutte le foto, i video e le conversazioni che archiviamo non possono essere visibili dall’esterno. Quindi, se qualcuno entra nel nostro smartphone, non è in grado di leggere ciò che stiamo scrivendo o di guardare un video che abbiamo caricato.

WhatsApp furto dati
web source

Questo non è ancora possibile per i backup delle chat. Nel momento in cui andiamo a salvare una chat non c’è questa protezione. A breve WhatsApp inserirà una cifratura dei backup attraverso l’inserimento di password. Quindi, tra qualche settimana, per memorizzare le nostre chat, ci verrà richiesta una password numerica o, per chi è abilitato, l’applicazione dell’impronta sullo schermo.

Si tratta di una scoperta di WABetaInfo, che ha riportato la notizia in anteprima. La funzione sarà disponibile sia per Android che per IOS. Quindi il backup sarà protetto da una password sia per archiviare conversazioni su Google Drive che su iCloud. Le password che sceglieremo non saranno recuperabili da WhatsApp e non potranno essere resettate. In questo modo sarà tutto ancora più sicuro.

WhatsApp protezione dati backup
Fonte: WABetaInfo

Sarà necessario, quindi, scegliere password facilmente memorizzabili. L’utente dovrà ricordare la password che altrimenti non potrà recuperare, né attraverso WhatsApp, né attraverso Google Drive o iCloud. Quest’ultimo passaggio è l’unico che preoccupa coloro che stanno lavorando sui test, ma sicuramente troveranno una soluzione semplice per risolvere anche questo problema.

Il test è ancora in corso e quindi non si conoscono ancora le tempistiche entro le quali partirà questa importante novità. È possibile che ci voglia ancora qualche mese. È molto probabile che questa novità possa partire dopo l’estate. Anche in passato WhatsApp ha annunciato importanti novità, come l’introduzione del tema scuro, ma poi ha rallentato i tempi di emissione. Poiché stavolta si parla della protezione di dati sensibili, si spera che i tempi siano più brevi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WhatsApp (@whatsapp)