instaNews
instaNews > Recensioni > Hardware > Due Parole Su: Xiaomi Mi Band 1S

Due Parole Su: Xiaomi Mi Band 1S

Dopo aver distrutto in estate lo scorso modello ho aspettato impazientemente il rilascio del modello successivo per acquistare il Fitness Tracker più economico in circolazione.

 

IMG_1621
La MiBand 1S e il suo cinturino in gomma

Il modello precedente lo reputo un buon Fitness Tracker soprattutto considerando il prezzo. Il conteggio dei passi tendeva ad abbondare, ma era comunque accettabile, il conteggio del sonno invece era molto accurato e la possibilità di usare il bracciale come sveglia era una funzione decisamente comoda ed utile.

Il modello successivo conserva i stessi pregi e difetti, aggiungendo però il sensore di battito cardiaco che in realtà è una lama a doppia taglio, visto che ovviamente richiede più energia e dunque la batteria dura circa il 20% in meno rispetto al primo modello, ed inoltre non è esattamente accurato, anzi, in genere restituisce valori piuttosto altalenanti tra una misurazione e l’altra.

IMG_1619

Per quanto riguarda il monitoraggio del sonno è possible attivare un opzione che permette di misurare periodicamente il battito durante la notte e dunque il conteggio del sonno è ancora più preciso del modello precedente, inoltre sembra migliorata anche l’opzione “Early Bird Alarm” che attiva la sveglia nel momento migliore in un intervallo di tempo vicino a quello da noi impostato, così per svegliarci nel momento più opportuno, devo ammettere che in questo modo i risvegli sono veramente molto naturali e non si ha quella fastidiosa sensazione di sonno interrotto causato dalla sveglia.

Non è possibile eseguire una monitoraggio cardiaco continuo che potrebbe essere importante per tenere traccia dello sforzo durante un’attività sportiva, dunque se siete sportivi di un certo livello e avete bisogno di informazioni precise e continue dovete spendere di più e comprare un prodotto di un livello superiore.

IMG_1618

Sia l’applicazione che la Mi Band stessa vengono aggiornate costantemente, ho potuto testare solamente l’applicazione per iOS, che purtroppo è qualitativamente inferiore alla controparte per Android. Anche in questo caso le funzioni basilari ci sono tutte, però poteva essere complessivamente più curata.

Ora però c’è da ricordare che è un prodotto dal prezzo che si aggira intorno ai 30€, dunque:
– Se siete alla ricerca di un Fitness Tracker e siete sportivi “occasionali”, questo prodotto fa al caso vostro.
– Se avete il primo modello non vale la pena eseguire l’aggiornamento al modello successivo.
– Se siete sportivi professionisti dovete cercare prodotti meno economici.

Leonardo Razovic

Uno studente di Ingegneria Informatica di 22 anni appassionato di tecnologia con un serio problema di dipendenza da serie tv