instaNews

Android N ufficiale: tutte le info e le novità

Con mesi in anticipo rispetto alle aspettative, Google ha annunciato il rilascio della prima Developer Preview di Android N. Le novità sono molte ed, alcune di esse, largamente desiderate.

Android-N

Come un fulmine a ciel sereno, Google con un post sul suo blog, ha annunciato la prima Developer Preview di Android N per gli sviluppatori ed ha promesso il rilascio finale per il periodo estivo. Oltre alle classiche Preview dedicate agli sviluppatori, Google ha avviato un beta test di Android N anche per gli utenti comuni attraverso aggiornamenti OTA disponibili direttamente sul proprio dispositivo (un po’ come avviene per Apple e le beta pubbliche di iOS). Per poter ricevere l’OTA bisogna registrarsi qui. Ovviamente il beta test, e la Developer Preview, è limitato ai dispositivi Nexus e di preciso ai Nexus 6P, 5X, 6, 9, Player  ed al Pixel C.

Vediamo ora le principali novità di Android N:

  • Multi-Window: finalmente Android N introduce il supporto al Multi-Window consentendo l’utilizzo simultaneo di due app tenendole entrambe sullo schermo.
  • Quick Settings: sono stati migliorati e leggermente modificati i Quick Settings. Ora alcuni di essi sono disponibili anche nel menù a tendina e possono essere mostrati o nascosti a nostro piacimento.
  • Notifiche: migliorate anche le notifiche che ora permettono maggiori azioni direttamente dalla notifica stessa e, soprattutto, Google ha finalmente rilasciato le API per le risposte rapidi in modo da poter rispondere ad un messaggio direttamente dalla notifica stessa.
  • Doze 2.0: migliorato il sistema di risparmio energetico Doze (introdotto con Android Marshmallow). Ora Doze entrerà in funzione a schermo spento anche se il telefono non è appoggiato su una superficie (ad esempio semplicemente avendolo in tasca).
  • Altri miglioramenti: tra questi citiamo l’introduzione del blocco per le chiamate in modo da non farci contattare da numeri che ci disturbano ed una nuova funzione riguardo il consumo dei dati da parte delle app (attivando il risparmio dati verranno limitate le operazioni in background da parte delle app che usano la connessione dati).

 

Riccardo Delle Monache

Studente di Economia appassionato di tecnologia e sport. Mi piace scrivere perché permette di esprimere te stesso.