Hardware Recensioni

Recensione: HP Spectre x360

Dopo diverse settimane di prove, ringraziando HP Italia, riporto i miei giudizi sull’HP Spectre x360, un particolare portatile ibrido con la cerniera in grado di muoversi liberamente per 360°, rendendo possibile usare il computer sia come un classico portatile, sia come Tablet.

Confezione

La versione testata, nello specifico la 13–4007nl, è arrivata in una confezione molto sobria ed elegante, il nero domina un po’ ovunque e dona al tutto una sensazione molto professionale. Il contenuto è più che sufficiente, infatti oltre al computer, il caricabatterie ed i vari manuali di spiegazioni troviamo anche una comoda protezione per il trasporto. La custodia, marchiata HP Spectre, calza perfettamente il prodotto e permette di inserirlo in uno zaino senza aver paura di rovinarlo soprattuto visto che le dimensioni non proprio Standard lo rendono “incompatibile” con diverse custodie per portatili da 13”. In un prodotto così recente però mi aspettavo un caricabatterie migliore, il trasformatore di dimensioni non proprio ridotte rende alquanto scomodo il trasporto, sicuramente si poteva trovare una soluzione più efficiente.

A sinistra la custodia inclusa nella confezione, a destra una tradizionale custodia per portatili da 13″, purtroppo lo Spectre 13 è troppo largo.

Design e dimensioni

Appena tolte le pellicole che proteggono il prodotto si nota istantaneamente la grande qualità costruttiva; l’alluminio domina e fornisce al portatile un bellissimo equilibrio tra qualità e peso.
Lo schermo da 13“ incastonato in un telaio 32,5 x 21,8 x 1,6 cm ha al di sotto il logo dell’azienda, che in questo caso non è semplicemente ”HP”, bensì è presente la versione estesa del nome, “Hewlett – Packard”. La stessa scritta è presente sul retro dello schermo, in questo caso però è in metallo ed è leggermente in rilievo rispetto al resto della scocca.

I loghi “Hewlett-Packard” sono dettagli ben studiati.

Visto lo spessore ridotto può essere considerato un Ultrabook, ed in quanto tale ha un’ottima quantità di porte, sul lato destro troviamo il Jack per le cuffie da 3.5mm, due porte USB 3.0, una porta HDMI ed una mini Display Port. Inoltre visto che può essere usato come Tablet è presente il bilanciere del volume ed un tasto Windows. Sul lato sinistro troviamo l’ingresso per la schede SD, il tasto di accensione, il connettore per la ricarica ed una griglia per il sistema di ventilazione.

Le connessioni a disposizione.

Hardware

Non ci girerò molto intorno, l’Intel i7 5500U e la sua scheda grafica integrata, la Intel HD 5500, combinato ad un veramente ottimo SSD rendono il computer formidabile per qualsiasi uso, da quello più leggero che può farne uno studente, quindi Office, navigazione Web e riproduzione multimediale, fino ad un’uso più indirizzato ad un’utenza più esigente. Infatti non ha problemi a convertire video, lavorare con programmi della suite di Adobe oppure riprodurre video in codec più recenti come l’H.265. Ovviamente in questo caso le temperature si alzano e la ventola lavora ad alti regimi, però la tastiera rimane usabile e soprattutto non emette troppo rumore.

Lo schermo qHD da 2560×1440 ha una buona luminosità ed è ben visibile anche all’aperto, unica pecca la cornice, in un modello così recente ci si aspetterebbe una cornice di dimensioni ridotte, specialmente sul lato della cerniera, dove il bordo è fin troppo eccessivo, forse una scelta tecnica dovuta alla necessità di una maggiore solidità per garantire il corretto funzionamento della particolare cerniera.

La cornice inferiore.

Il Touchpad è enorme, si raggiunge benissimo, è molto preciso ed ha un buon Feedback, anche la tastiera non delude però restituisce un Feedback un po’ plasticoso, la scrittura risulta molto veloce e precisa, peccato solo per l’eccessiva dimensione del tasto “ù”, grande quasi quanto il tasto “Invio”, almeno per i primi giorni capiterà spesso di premerlo per errore.

Il Touchpad ha praticamente le stesse dimensioni di un iPhone 6.

Altro punto forte del computer è la batteria da 56 WHr, che permette di arrivare a fine giornata con un uso abbastanza intenso, è ovvio che se si mette sotto sforzo non supera le 3/4 ore, però con un uso più moderato, come per esempio editing di testo e navigazione web si riesce ad arrivare anche a 9/10 ore di utilizzo con Wi-Fi connesso e luminosità al 75%.

Per quanto riguarda l’utilizzo del Touchscreen ero inizialmente abbastanza scettico, però dopo qualche giorno di uso mi sono ritrovato quasi spontaneamente ad interagire contemporaneamente sia con la tastiera sia con lo schermo, quindi l’ibrido tra Ultrabook e Tablet funziona anche se purtroppo lo schermo tende a muoversi un po’ troppo dopo essere stato premuto. Se invece si ruota lo schermo di “360°” ottenendo dunque un Tablet a tutti gli effetti ci ritroviamo un dispositivo abbastanza pesante, circa 1,5 Kg,  con un Form Factor abbastanza strano, quindi questa modalità non è particolarmente riuscita. Promossa invece la modalità “Stand”, molto comoda per vedere filmati di qualsiasi genere.

Software

Si tratta dunque di un portatile con ottimi materiali, con un peso non proprio trascurabile e con un Design moderno e ricercato, ma come si comporta nell’uso di tutti i giorni?

La serie Spectre è realizzata in collaborazione con Microsoft e lo si nota appena si accende il computer. Windows 10  è fornito senza praticamente nessun inutile applicazione che spesso invece infestano i PC, infatti oltre i Driver essenziali per un corretto funzionamento è preinstallato solamente l’ultima versione della Suite Antivirus di McAfee. Il buon Hardware combinato alla pulizia del sistema operativo lo rendono operativo, da spento, in meno di 10 secondi, invece il risveglio dallo stato di ibernazione è pressoché istantaneo.

Modalità Tablet, ovviamente la tastiera fisica viene disabilitata.

Conclusioni

Il dispositivo quindi è decisamente ottimo sotto diversi punti di vista e presenta alcune piccole pecche sicuramente trascurabili. Se siete alla ricerca di un “2 in 1” ricordo che il dispositivo integra un digitalizzatore Synaptic Clearpad, quindi è possibile usare tutti le varie penne compatibili per gestire più comodamente i PDF e prendere appunti con l’ottimo One Note. Consiglio l’acquisto specialmente se usato per scopi scolastici, ma ovviamente è adatto anche a contesti ben più impegnativi.

Tutta la serie Spectre è disponibile sullo store HP ed il modello base parte da 999€, segnalo però la possibilità di usufruire del codice sconto “NEWS-2IN1” che applica un 10% di sconto su un qualsiasi ibrido.

About the author

Leonardo Razovic

Uno studente di Ingegneria Informatica di 20 anni appassionato di tecnologia con un serio problema di dipendenza da serie tv.