Vodafone: andata e ritorno • instaNews
Tecnologia

Vodafone: andata e ritorno

Alla fine, dopo un lungo, lunghissimo giro, sono definitivamente tornato in Vodafone e credetemi che non sono mai stato così contento della mia scelta.

Vodafone
Vodafone

Sono passati esattamente due anni da quando decisi di abbandonare Vodafone poichè troppo cara e perchè soprattutto mi imponevano una rimodulazione al doppio della cifra che al momento stavo pagando. Ho girato mille mila operatori ed oggi, finalmente, sono tornato con l’operatore rosso.

Sono passato a Tre, poi a Tim, poi di nuovo a Wind ed infine nuovamente in Tre. Posso dire di aver provato tutte le varie assistenze che offrono, le varie coperture ed i servizi ad esse annessi traendo le mie considerazioni positive o negative.

Ad un certo punto mi sono stancato, volevo una promozione fatta per me, senza intoppi, senza costi ulteriori ed anche pronta per eventuali viaggi all’estero. Ho aspettato il momento giusto ed alla fine, grazie all’amico ZioTel, sono riuscito ad attivare la tanto ambita Special 3GB da 7 euro al mese. Si è vero non gli SMS ma credo che l’ultimo inviato sia stato quello per il compleanno di mia nonna nel 2015; ne mando in media uno l’anno, lo posso anche pagare.

Non sto denigrando Tre, attenzione. Purtroppo però con l’operatore che si sta fondendo con Wind da 15 euro che avrei dovuto pagare in tre mesi ne ho dovuti sborsare praticamente il doppio. Una volta per un motivo, una volta per un altro mi venivano scalati dei soldi “Ed io pagooo!“. Queste benedette soglie settimanali sono fastidiose, ti prendono i soldi in largo anticipo (il mercoledì) mentre la promozione si rinnova la domenica. Allo stesso tempo vi dico però che altri miei conoscenti utilizzano la stessa promozione e non hanno mai avuto problemi. Posso quindi dire che non fa per me.

Dopo un lungo girovagare eccomi qui, felice dei miei 7 euro ogni 4 settimane e con la possibilità di avere un servizio completo in tutto. #grazievodafone

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.