instaNews

Perché sono tornato ad usare un iPhone

image

Chi mi segue su Twitter avrà sicuramente notato come qualche cosa negli ultimi giorni sia cambiata completamente. Si tratta di un particolare dettagliato e che solamente chi è veramente attento lo avrà notato. In pratica sono tornato ad usare un iPhone come mio smartphone principale.

Da quando è uscito l’iPhone SE mi è partito subito il “gorilla” tipico di queste situazioni. Il design, a mio parere, è il migliore in assoluto fra tutti i melafonini ed allo stesso tempo ed il comparto hardware lo rende sicuramente al passo con i tempi.
Tuttavia, grazie ad una serie di scambi molto vantaggiosi, sono entrato in possesso di un iPhone 6, non l’ultimo modello in termini di hardware e con ormai quasi due anni sulle spalle. La sfida però mi affascinava, volevo giusto vedere se uno smartphone come questo di Apple che tanto ha fatto discutere e parlare di sè, potesse ancora oggi essere una valida alternativa. La risposta è stata assolutamente positiva e, tra le altre cose, credo di aver trovato uno degli smartphone migliori che io abbia mai provato in questi anni.

Ci ho messo qualche giorno a re-imparare ad usare iOS; credetemi che nonostante lo utilizzassi tutti i giorni con il mio fido iPad Mini su iPhone ho avuto non poche difficoltà a capire tutti gli enormi sotto-menù delle impostazioni.

Passati questi, è configurato a mio immagine e somiglianza, lo smartphone è entrato in regime con tutti i miei software. Inutile dire che l’esperienza d’uso è molto differente da Android e che per il mio uso, come immaginavo da tempo, è decisamente migliore per tantissimi aspetti.

Perchè sono tornato ad utilizzare un iPhone? Quattro semplici motivi:

  1.  Amo l’integrazione fra le varie applicazioni e su questo iOS è imbattibile (un esempio ve lo posso dare con 1Password, presente nel login di praticamente tutte le applicazioni);
  2. Amo personalizzare il mio telefono con cover o sticker: non che non si possa fare con uno smartphone Android, ma essendo il telefono più commerciale c’è molta più possibilità di trovare accessori dedicati e funzionali (un esempio la SanDisk Wireless Stick);
  3.  Amo iOS: è il mio sistema operativo e nonostante non fossi “presente” in pianta stabile da anni, ad oggi non mi capacito del perchè non abbia fatto prima il mio ritorno;
  4.  Amo l’integrazione fra più dispositivi: avendo un iPad solo ora ho capito il vero potenziale di avere fra le mani dei dispositivi che “comunicano” tra di loro con la stessa lingua e senza dover quindi passare da un sistema all’altro con applicazioni e servizi di terze parti.

Insomma come avrete letto, nonostante anni ed anni di uso di smartphone Android, finalmente ho ritrovato il mio sistema operativo. Sia chiaro io non odio Android, anzi, ma negli ultimi anni le mie esigenze sono cambiate è il mio utilizzo si è modificato portandomi ad avere non pochi contrasti con il sistema di Google.

Ovviamente questa è la mia personale esperienza e credo che mai come in questo caso sia necessario dire che uno smartphone ed un sistema operativo vadano prima provati, solo in questo modo si potrà dare un giudizio definitivo e soprattutto completo sull’esperienza.

P.S. Per lavoro continuerò ad utilizzare Android sporadicamente e su dispositivo secaondario con il mio numero.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.