Tecnologia

Speriamo che Fitbit non si mangi Pebble

Nuova famiglia Pebble

Parliamo sicuramente della notizia del giorno, ma quello che più ci dovrebbe interessare della mossa di Fitbit di acquistare Pebble è il perchè e soprattutto il futuro della seconda azienda.

Sapete che ho un debole per la startup Pebble, la quale è riuscita in poco tempo a trasformare un sogno in una bellissima realtà in grado di sconvolgere il mercato ed in parte rivoluzionarlo. Ovviamente non parliamo di un competitor delle dimensioni di Apple e non appena questa è arrivata sul mercato con il suo nuovo Apple Watch, si era ampiamente capito di come sarebbe andata a finire.

Ciò che si dice in Rete è chiaro: Fibit comprando Pebble vuole ricucire il margine di distacco con Apple sacrificando nome e brand di quest’ultima in favore dell’uso delle sue tecnologie.

Io spero che ancora tutto questo non accada e vi riassumo il tutto in due semplici motivazioni:

  • Pebble ha fatto storia e vederla morire così creerebbe un senso di malinconia enorme in questo mondo attaccato al denaro;
  • Fitbit ha dimostrato di essere commerciale, non ha la stessa filosofia indipendente ed alternativa di Pebble.

Speriamo che non accada ciò di cui tutti parlano e che in qualche modo la tanto bella startup degli orologi rimanga tale seppur con una nuova guida.

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.